03-03-2016 ore 13:56 | Politica - Pandino
di Silvia Tozzi

Asm Pandino, interrogazione pubblica ma risposte segrete. La minoranza esce dall'aula

Si è svolta in seduta segreta la discussione dell'interrogazione presentata da PerPandino riguardo alla Asm, che chiedeva anche i compensi di Beatrice Bealli ed Orielle Capelli, dirigenti rispettivamente in piscina ed in Asm, licenziate in contemporanea quest'autunno.

 

Polig non diffonderà i dati

Il sindaco Maria Luise Polig di nuovo ha fatto presente la necessità di tutelare la riservatezza di Bealli e Capelli, seppure il consigliere di Lista Insieme Paola Reduzzi (avvocato) ha rilevato che "sono persone che hanno ricoperto incarichi pubblici e la legge sulla privacy su di loro si applica in modo più elastico". Polig ha detto, in pratica, di non volersi assumere la responsabilità di essere lei a comunicare questi dati, ma ha più volte chiarito che poi i consiglieri potranno fare dei dati ciò che meglio credono, anche diffonderli, cosa che Francesco Vanazzi ha detto certamente farà.

 

L'applauso di Vanazzi

La minoranza è uscita dall'aula nel momento in cui si è votato di rendere segreto il punto e quando il sindaco ha comunicato che il punto era segretato all'unanimità (dei presenti), Vanazzi ha proposto "un applauso per l'unanimità". Polig gli ha chiesto di "contenere la sua esuberanza".

 

Una segnalazione alla Procura

Francesca Sau di PerPandino, che ha presentato l'interrogazione, ha commentato: "Stiamo valutando, con la Lista Insieme Nosadello Pandino Gradella, di segnalare il tutto alla Procura della Repubblica e di pubblicare l'interrogazione presentata e la risposta scritta che ci è stata data dal presidente di ASM Bruno Garatti". La risposta, puntualizza Sau, "riporta la data del 26 febbraio 2016, ci è stata consegnata la sera del 29 febbraio 2016, senza protocollo in uscita di Asm; noi l'interrogazione l'abbiamo spedita con posta certificata, loro no!"

Oggi al cinema