03-02-2021 ore 20:30 | Politica - Milano
di Andrea Galvani

Riforma sanitaria 23, i rilievi dell’Agenas alla Lombardia: dall'Ats unica alle Asst ridefinite

A cinque anni dall'avvio, l’Agenas (agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) ha realizzato un’approfondita analisi del modello e dei risultati raggiunti dalla riforma del sistema socio sanitario lombardo (Lr 23/2015). Ci concentriamo sui ‘rilievi vincolanti’, confidando che in questo modo si possano evidenziare anche le criticità. Il sistema attuale, con 8 Ats e 27 Asst va cambiato: sarebbe opportuno mantenere un’unica Ats, col compito di “stipula degli accordi contrattuali con gli erogatori privati accreditati per attività di ambito regionale o extraregionale" ed assegnare alle Asst, "previa valutazione del fabbisogno locale, l’incarico di stipula degli accordi contrattuali con gli erogatori privati accreditati di prestazioni ospedaliere, ambulatoriali e sociosanitarie per attività in ambito locale”.

 

Agenzia di controllo

Secondo l’Agenas si dovrebbe “attribuire all’Agenzia di controllo (quale organismo regionale terzo tecnico scientifico) compiti di programmazione, analisi, vigilanza e supervisione dell’attività di controllo svolta sul sistema di erogazione delle prestazioni da parte di aziende pubbliche ed erogatori privati accreditati”. Sarebbe in capo a questo organismo di controllo anche l’emanazione delle direttive, “basandosi sull’analisi dei risultati dell’attività di controllo”, compresa la risoluzione delle contestazioni. L’Ats unica avrebbe il compito di “controllare gli erogatori di valenza regionale o extraregionale con cui ha stipulato i contratti”, mentre l’Asst si occuperebbe dei controlli a livello locale.

 

Dimensioni delle Asst

Affinché possano essere più funzionali all’organizzazione dei servizi sanitari della popolazione di riferimento ed efficienti nell’erogazione delle prestazioni ai cittadini, si suggerisce alla Lombardia di “valutare la possibilità di ridefinire le dimensioni delle Asst". Gli interventi devono essere effettuati "con tempestività al fine di rendere operative le indicazioni fornite, scaturite dall’analisi quali-quantitativa, con diretta incidenza sulla modifica della legge regionale n. 23 dell’11 agosto 2015”.

1473

 La redazione consiglia:

rubriche - Medicina e salute
La pandemia ha imposto modi diversi di stare accanto, ma non ha fatto venir meno il desiderio di prendersi cura delle persone abbracciando le fragilità. Lo ha dimostrato il Servizio di cure...
rubriche - Medicina e salute
Li abbiamo definiti eroi. Li abbiamo osannati, omaggiati, celebrati. Li abbiamo visti lavorare senza sosta in questa lotta contro il virus. In questa corsa contro il tempo. Perché prendersi...
rubriche - Medicina e salute
La pandemia ha cambiato il mondo. E ciascuno di noi. “Ha trasformato persone, esseri sociali capaci di comunicare, in individui privati della componente relazionale”, obbligati ad...
rubriche - Medicina e salute
“Prendersi cura delle persone in ogni fase della vita”. Questo è “ciò che fa un infermiere. Non si tratta solo di assistere i malati dal punto di vista clinico, ma di...
politica - Crema
Raccontare il dramma delle Rsa (non solo di Crema), fare memoria delle vittime e proporre soluzioni concrete perché questa tragedia non si ripeta. Sul palco del circolo Arci di san Bernardino,...
rubriche - Medicina e salute
L’ambulatorio medico è tradizionalmente considerato un porto sicuro. Un luogo d’approdo. Per tutti, in particolare per le persone anziane. Offre un ristoro e garantisce ascolto,...
rubriche - Medicina e salute
L’ospedale Maggiore ha saputo rimodulare l’organizzazione velocemente, aggiornando passo dopo passo le procedure attraverso l’esperienza acquisita sul campo. Decisivo...
rubriche - Medicina e salute
“Prendersi cura di una persona morente è un onore e un privilegio concesso a pochi nella nostra società”. Impossibile dar torto a Paul Rousseau, capo del dipartimento di...
rubriche - Medicina e salute
Punto di riferimento per patologie biliari pancreatiche, malattie rare come la telangectasia emorragica ereditaria, si può dire che l'Unità operativa di gastroenterologia...
rubriche - Medicina e salute
In un ospedale il reparto di oncologia è sicuramente tra i più ‘temuti’. Ci si avvicina con ansia crescente e mentre aumenta il battito diminuisce il rumore che si produce....
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno

SPAZIO ALLE ASSOCIAZIONI


polocosmesi confartigianato