02-08-2022 ore 20:10 | Politica - Cremasco
di Denise Nosotti

Barriere architettoniche. Fondi ai comuni di Izano, Casaletto Ceredano e Ripalta Cremasca

Regione Lombardia ha reso pubblica la graduatoria dei comuni che ai quali è stato concesso il finanziamento per progetti relativi all’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici o strutture aperte al pubblico. In totale sono stati destinati oltre due milioni di euro per 51 progetti. Il provvedimento segue l'approvazione, avvenuta nei mesi scorsi da parte di Regione Lombardia, delle linee guida per la redazione dei Peba, i piani per l'eliminazione delle barriere architettoniche per i comuni: in particolare per quelli fino a 5 mila abitanti e quindi dotati di minori strumenti a loro disposizione. Nel territorio cremasco sono stati finanziati i comuni di Casaletto Ceredano, Ripalta Cremasca e Izano.

 

Ascensore alla primaria

Per quanto riguarda il primo comune, il sindaco Aldo Casorati dichiara: “realizzeremo un ascensore alla scuola primaria per una spesa prevista di 46.500 euro. In paese abbiamo due plessi, quello della primaria e la scuola materna. Entrambi sono anti sismici. Con questo intervento andiamo a completare un progetto complessivo di riqualificazione. I lavori inizieranno a breve, ma non credo sia pronto per l’inizio delle lezioni. Contiamo di terminarlo per Natale. Le nostre scuole, afferenti all’istituto comprensivo di Montodine funzionano bene. Per il nuovo anno abbiamo 60 iscritti alla primaria e 40 all’infanzia tanto che abbiamo dovuto prevedere due sezioni”.

 

Scivolo per medie e biblioteca

Al comune di Ripalta Cremasca sono stati destinati 32 mila euro. Andranno a finanziare, per l’80 per cento l’abbattimento della barriera architettonica delle scuole secondarie di primo grado e biblioteca. Nello specifico sarà sostituito il monta scale elettrico con uno scivolo apposito. Il progetto è dell’ufficio tecnico comunale. Dopo la palestra all’aperto, questo è un altro servizio offerto alla comunità. Si aggiungerà anche la riqualificazione, nella medesima area, dell’esterno della palestra. L’amministrazione, guidata dal sindaco Aries Bonazza inviterà l’assessore Alessandra Locatelli a visitare le varie strutture. A Izano invece sarà costruito impianto ascensore, in un edificio di proprietà comunale, che collega il piano terra con la sala polifunzionale al piano superiore. Il costo è di 50 mila euro di cui 40 mila grazie al contributo regionale.

2048