02-07-2019 ore 15:31 | Politica - Dal cremasco
di Andrea Aiolfi

Consulta dei Giovani, i beni confiscati nel Cremasco. Giovedì si discute di caporalato

Il progetto della Consulta dei Giovani di Crema, 57 giorni strade di legalità, si è messo letteralmente per strada ieri mattina, per la biciclettata organizzata con le associazioni Fiab, RinasciMenti, Libera e Overlimits. Partenza da Crema, tappe a Capergnanica, Chieve e arrivo a Dovera, davanti a un’azienda confiscata nel 2013. La proprietà era di una persona condannata per mafia, ma l'attività svolta al suo interno legale; l'amministrazione locale ha quindi scelto di farla continuare e di utilizzare l’affitto percepito per sostenere borse lavoro, destinate all’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro.


Giovedì il caporalato

L'iniziativa di ieri ha avuto l’obiettivo di far conoscere i beni confiscati sul territorio, in modo da prendere coscienza della effettiva presenza del fenomeno mafioso nelle nostre zone e sulle modalità della gestione di questi immobili. La biciclettata è stata anche una dimostrazione dell'importanza della collaborazione fra le associazioni della città. I prossimi appuntamenti di 57 giorni strade di legalità: giovedì 4 luglio si parlerà di caporalato con il giudice di Cassazione Bruno Giordano e Caritas Crema.


Diritto penale e criminalità

Lunedì 8 invece un incontro dal titolo I principi del diritto penale liberale e la lotta alla criminalità organizzata: il fine giustifica sempre i mezzi? saranno presenti l’avvocato Maria Luisa Crotti, vice presidente della Camera Penale distrettuale della Lombardia Orientale, gli avvocati Alessio Romanelli e Micol Parati, presidente e vicepresidente della Camera Penale di Cremona e Crema Sandro Bocchi. Sabato 13 luglio il tema sarà ‘ndrangheta e politica, relatore sarà Lucio Musolino, giornalista de Il Fatto Quotidiano. Il 19 luglio, nella mattinata i membri della consulta realizzeranno un murales commemorativo dei giudici Falcone e Borsellino sul muro della scuola nella piazza a loro intitolata. Alla sera, momento di ricordo della strage di via d’Amelio e conclusione dei 57 giorni. Tutti gli incontri si terranno in Largo Falcone e Borsellino a Crema, alle ore 21.

939