02-05-2022 ore 10:30 | Politica - Crema
di Gloria Giavaldi

Palazzetto dello sport, Crema bene comune: 'non alla Pierina ma nell'area dell'ex Voltana'

“Sono sempre stato favorevole alla costruzione di un vero palazzetto polifunzionale. La Pierina, però, è una zona inadeguata. Si pensi piuttosto all'area ex Voltana, in via Milano, idonea anche per le esigenze di traffico. Crema Bene Comune lavorerà, nei prossimi cinque anni, per realizzare lì il nuovo palazzetto che Crema merita”. L'attuale consigliere delegato allo sport Walter Della Frera risponde così al candidato sindaco di centrodestra Maurizio Borghetti, che aveva proposto di creare un centro polifunzionale nella zona della Pierina. Secondo Della Frera la zona della Pierina “deve essere adibita ad attività ricreativa e sportiva, con verde pubblico ed impianti sportivi leggeri”.

 

Attività per tutti

Il palazzetto dovrà essere“una sede della capienza adeguata per fare attività sportiva di vertice con appositi divisori mobili. Un posto dove svolgere qualsiasi attività sportiva, motoria e non solo, sulla scia di altri palazzetti che nella mia attività di medico dello sport ho visto in tante città italiane. Dovrà essere attivo tutto il giorno, non solo negli orari delle partite e degli allenamenti. Lì dovranno essere proposte attività aperte a tutti, dagli anziani ai bambini, con parco e strutture, spazi per i giovani e per le loro attività ricreative, per attività culturali, di ritrovo e musicali”.

 

Sport è welfare

Una struttura di questo tipo servirebbe anche per “agevolare l'attività delle nostre società sportive più importanti di basket e pallavolo. Lì potrebbero organizzare numerosi eventi di richiamo. Credo sempre che avere società di alto livello faccia da traino e da stimolo per attirare alla pratica sportiva i nostri giovani. La possibilità di far parte di un team importante può far sognare i nostri ragazzi ed avvicinarli allo sport. Se crediamo che lo sport faccia parte del welfare di una città, non possiamo che cercare di favorirlo anche con la realizzazione di un simile impianto”. Guardando al passato, tuttavia, Delle Frera ricorda come “già 15 anni fa i candidati sindaco Bruttomesso, Risari e Dossena si erano impegnati in campagna elettorale per la costruzione del palazzetto. Purtroppo, poi, non fu concretizzato nulla dall'amministrazione di centrodestra. Nel 2016 la giunta Bonaldi fece un bando per intercettare operatori privati disponibili alla realizzazione, ma problemi burocratici fecero sfumare la proposta dell’unico soggetto partecipante”.

1613