01-05-2021 ore 20:26 | Politica - Crema
di Andrea Galvani

Primo maggio: lavoro, tra sicurezza e diritti. Cavalierato agli operatori sanitari cremaschi

Il primo maggio rappresenta “un'occasione che afferma la fiducia nel futuro, di chi vuole conquistare nuovi traguardi e non di chi assiste inerte. La repubblica non potrebbe vivere senza il lavoro e sarà il lavoro a portare fuori il Paese da questa emergenza”. Come ricordato dal presidente della repubblica, Sergio Mattarella, “la battaglia per il lavoro deve unire gli sforzi di tutti. Bisogna riconoscere il bene comune e perseguirlo, non possiamo sprecare l'occasione di compiere tutti insieme un passo in avanti”.

 

Diritto al lavoro e alla sicurezza

“Si apre una finestra per dare sbocco a una stagione di crescita, per porre riparo a secolari arretratezze e a divari ancora presenti nella repubblica. L’equità, l’evoluzione sociale si reggono sulla garanzia per tutti dell’accesso al lavoro. Se il lavoro cresce, aumenta la coesione della nostra società. Diritto al lavoro e diritto alla sicurezza sul lavoro: ci sono ancora troppi morti a causa di norme eluse e violate. Particolarmente pesante è stato l’impatto della crisi sul lavoro femminile, in questi mesi il quadro dell’occupazione femminile è diventato ancora più fragile. La crescita dell’occupazione femminile è condizione essenziale per una vera ripartenza dell’Italia, che ha bisogno di nuove generazioni di costruttori”.

 

Il messaggio del papa

Utilizzando i canali social, anche papa Francesco ha lanciato un appello, sottolineando l’importanza e la dignità di ogni categoria lavorativa e chiedendo di averne grande rispetto: “Il lavoro di san Giuseppe ci ricorda che Dio stesso fatto uomo non ha disdegnato di lavorare”. L’augurio per le persone di ogni parte del mondo è che possano “trovare strade che ci impegnino a dire: nessun giovane, nessuna persona, nessuna famiglia senza lavoro”.

 

Cavalieri cremaschi

Nella giornata dedicata ai lavoratori, il sindaco Stefania Bonaldi ha voluto ricordare, tra gli altri, “il meritatissimo riconoscimento del cavalierato del lavoro agli operatori sanitari cremaschi, che rappresentano un’intera categoria che si è spesa in modo commovente e straordinario da oltre un anno a questa parte per contenere la pandemia. Una onorificenza che investe loro, i loro colleghi e colleghe e anche le loro famiglie, che indirettamente ne hanno condiviso fatiche e sacrifici. Ci stringiamo a loro in un abbraccio virtuale ma affettuoso e riconoscente”. Si tratta dei medici Marco Agosti e Daniela Varisco, l’infermiere coordinatore Egidio Malpezzi e la caposala coordinatrice infermieristica del Ps Claudia Mantoan, la coordinatrice del reparto di terapia intensiva Elisabetta Spoldi, la coordinatrice della pneumologia Maria Rosa Tacca, il primario del pronto soccorso dell’ospedale Maggiore di Crema Giovanni Viganò”.

373

 La redazione consiglia:

cronaca - Crema
Numeri alla mano, la provincia di Cremona ed il territorio cremasco hanno avuto la maggiore incidenza di contagi da Covid-19. Sembra passato un secolo, ma abbiamo appena girato l’angolo. Quanto...
cronaca - Crema
“In pronto soccorso i momenti difficili sono stati tanti. Soprattutto nelle fasi di sovraffollamento: gli indici che misurano il grado di sovraffollamento sono stati al massimo per quattro...
rubriche - Medicina e salute
“Sono stato tra i pochissimi a non ammalarmi. E ancora non ho capito perché”. Lo dice con un filo di voce, quasi fosse una colpa. Con la mascherina appoggiata sulle labbra, le...
rubriche - Medicina e salute
“Covid? Pensi sempre che capiti solo agli altri, ma quando ti capita ti crolla il mondo addosso. Fai fatica a respirare, a parlare”. Ricoverato nel reparto di pneumologia...
rubriche - Costume e società
È passato un mese e sembra una vita. Il ‘coprifuoco’ scatta alle 18. Scandito dai rintocchi del Duomo (quanto ci mancano le campane a festa), in centro storico resta solo il rumore...
rubriche - Medicina e salute
“Prendersi cura di una persona morente è un onore e un privilegio concesso a pochi nella nostra società”. Impossibile dar torto a Paul Rousseau, capo del dipartimento di...
rubriche - Medicina e salute
L’ospedale Maggiore ha saputo rimodulare l’organizzazione velocemente, aggiornando passo dopo passo le procedure attraverso l’esperienza acquisita sul campo. Decisivo...
cronaca - Crema
In occasione della festività di san Giuseppe lavoratore, nella chiesa dedicata, presso le villette di Crema, il vescovo Daniele Gianotti stamattina ha celebrato la messa “con preghiera...
rubriche - Costume e società
Tradizionalmente si pensa che la Caritas aiuti unicamente le persone straniere, ma non è così ed essenzialmente non lo è mai stato. Le attività sono molteplici e i servizi offerti articolati. Al...
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi