01-05-2021 ore 12:30 | Politica - Crema
di Claudia Cerioli

Presst. Degli Angeli: ‘c'è troppa confusione. I cremaschi hanno bisogno di avere certezze’

Nonostante il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, in visita all’hub vaccinale cittadino, abbia ne abbia garantito la realizzazione, i dubbi sul Presst a Crema, nell’ex tribunale preoccupano il Movimento Cinque Stelle, tant’è che il consigliere marco degli Angeli ha presentato un’interrogazione alla giunta. “Tutto il cremasco chiede a gran voce l’istituzione di un Presidio Socio Sanitaria (Presst), a la Giunta Fontana non aiuta: sulla questione sembra confusa e anziché dar risposte certe, aumenta i ritardi nonché i disagi per i cittadini”. Degli Angeli ricorda: “lo scorso settembre avevo chiesto a Regione lo stato dell’arte sulla progettualità del PreSSt.  Solo lunedì 26 aprile, l’assessore Moratti dichiara che il progetto presso l’ex tribunale è da considerarsi non fattibile. Fontana, durante la sua visita presso la struttura ha dichiarato l’esatto opposto. Tutto, insomma, il contrario di tutto. Quale sarà la verità? Il territorio merita risposte chiare”.

 

Conferma e smentita

Degli Angeli si è ritenuto soddisfatto del passo indietro di Fontana, che ha dimostrato la “possibilità di valutare ancora la presenza del PreSST nell'ex tribunale. Non si perda ulteriore tempo. Rimane il fatto che il governatore Fontana è stato capace di smentire, a distanza di due giorni, il suo assessore al Welfare Letizia Moratti, che ricordiamo, è anche vice presidente. Sembra incredibile che presidente e vicepresidente si smentiscano e sostengano due ipotesi diametralmente opposte. Quale credibilità può avere una maggioranza che promette, smentisce, e affossa progetti contemporaneamente per voce di un presidente e del suo vice?” Entrando nel merito della struttura, degli Angeli evidenzia la “necessità rafforzare la medicina territoriale e la rete di continuità assistenziale. Lo sviluppo dei Presst, previsti come indicato dalla Legge regionale 23, almeno nel cremasco risulta essere in ritardo da cinque anni. Lo scorso 25 giungo 2020, durante una tavola rotonda in cui era stato coinvolto anche il Dg della Asst di Crema, la sede dell’ex tribunale di Crema era stata individuata come possibile sede del PreSST. Una progettualità che era stata accolta con entusiasmo dallo stesso direttore generale. Ad oggi l’ex tribunale funge decentro vaccinale e tutto sembra stia procedendo bene. La riconversione dell’edificio era stata sostenuta dalle principali istituzioni cremasche, da tutta l’area omogenea.

 

Stimoli dal territorio

“La risposta del  vice presidente e assessore al welfare Letizia Moratti aveva evidenziato come dalle valutazioni effettuate è tuttavia emerso come il fabbricato denominato “ex tribunale presenti caratteristiche strutturali e di manutenzione non del tutto adeguate ad una destinazione sanitaria, anche territoriale. Le stime preliminari di adeguamento, inoltre, hanno evidenziato costi molto elevati. L’ipotesi di recupero dei locali presso l’ex tribunale per la realizzazione del PreSST è stata pertanto superata. Stando a quanto è possibile evincere dalla risposta fornita, una potenziale alternativa sarebbe stata individuata all’interno del patrimonio regionale denominato “ex-Stalloni” oppure mediante la riqualificazione a PreSST del presidio di Rivolta d’Adda. Tuttavia, ad oggi, stando a quanto finora emerso, sembrerebbe non esserci ancora una progettualità certa e ben definita e, nonostante i molti stimoli che arrivano dal territorio, la progettualità del PreSST risulta essere in una fase di stallo. Per questo il consigliere degli Angeli chiede certezze in merito ad un progetto così atteso.

825

 La redazione consiglia:

politica - Crema
“Il Presst a Crema si fa. Certo, vanno fatti degli approfondimenti, anche perché richiede un investimento importante. Perciò è meglio aspettare una settimana o un mese, ma...
politica - Crema
Per quanto concerne la bocciatura dell’ipotesi di realizzare un Presst nell’ex tribunale, è da registrare la posizione del sindaco di Crema, Stefania Bonaldi: “di fronte al...
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi