31-01-2023 ore 20:34 | Economia - Sindacati
di Claudia Cerioli

Chiude la Coop di Soresina. La Cgil chiede un confronto urgente e certezze per i lavoratori

Sulla volontà di chiudere la Coop di Soresina il prossimo 25 febbraio con la ricollocazione dei lavoratori nelle sedi più vicine, la Filcams Cgil annuncia “di non aver concordato alcuna chiusura con Coop Lombardia”. Secondo Angelo Raimondi, segretario generale Filcams Cgil Cremona, infatti, i sindacati “sono stati convocati nella giornata di lunedì 23 gennaio, dopo una nostra esplicita richiesta di incontro, preoccupati dalle continue voci su una imminente chiusura”. Raimondi spiega che l’incontro, effettivamente avvenuto, è stato solo ed esclusivamente di carattere informativo, durante il quale Coop Lombardia ha confermato la chiusura prevista per il 25 febbraio e, sempre a titolo informativo, l’ipotesi di ricollocare i dipendenti nei punti vendita della provincia di Cremona, senza alcuna garanzia effettiva.

 

‘Nessun dettaglio sulle assunzione’

Garanzie che mancano anche riguardo al cambio di proprietà dell’immobile: è stato, sì, comunicato che verrà aperto un punto “Brico Io”, ma nessun dettaglio su quante assunzioni né sulle tempistiche per l’apertura è stato dato, tantomeno è stato dato modo di aprire un confronto e trovare soluzioni comuni. “La Filcams Cgil Cremona- prosegue Raimondi -ha immediatamente chiesto un incontro urgente per avviare una discussione su ricollocamenti, eventuali accompagnamenti alla pensione dando garanzie a lavoratrici e lavoratori”. Parallelamente è stata convocata, già il giorno dopo l’incontro con Coop Lombardia, un'assemblea urgente di lavoratrici e lavoratori che non avevano ricevuto alcuna comunicazione da parte dell’azienda. “Se nelle intenzioni della Coop c’è l’effettivo interesse di tutelare lavoratrici e lavoratori, ci convochi immediatamente e con urgenza per un reale confronto- conclude Raimondi -perché ad oggi, non c’è stato nulla di concordato e siamo ancora in attesa, dopo oltre una settimana e a meno di un mese dalla chiusura, della convocazione del tavolo sindacale.

4524