29-11-2018 ore 18:53 | Economia - Sindacati
di Andrea Galvani

Asst Crema. Mensa interna e diritto al pasto, vertenza chiusa dopo 8 mesi. Critica la Usb

Sul diritto al pasto presso l’Ospedale Maggiore di Crema l’unica agitazione che s’è vista negli ultimi otto mesi – tanto è durata la vertenza, di fatto conclusa in queste ore - è stata quella delle bandiere, ormai sbiadite, ma che talvolta il vento s’è divertito a far garrire. Notizia odierna è la presa di posizione, con tanto di volantino (in allegato) distribuito dall’Usb: “non c’è unitarietà nel portare avanti le iniziative di lotta”. I 3 delegati su 21 contestano alla maggioranza delle Rsu “di non aver dato vita ad iniziative ma solo uno stato formale” di contestazione.


Gallera sui piani dell’azienda

“La realtà – rincara la dose Piergiuseppe Bettenzoli - è che non c’è stata alcuna agitazione. Questo ha reso vano l’obiettivo di raggiungere il rispetto del diritto al pasto per tutti. Sarebbe stato meglio ottenere la mesa, ma come confermato dall’assessore Gallera in risposta all’interrogazione del MoVimento 5 stelle, “una mensa interna non è nei progetti futuri dell’azienda: non vi sono gli spazi, né i fondi, né l’autorizzazione dalla Regione Lombardia”. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la consultazione del 22 e 23 novembre.


La consultazione dei dipendenti

I dati sono impietosi: “Alla raccolta firme – spiega Roberto Ripamonti di Usb-Pi - hanno aderito 397 dipendenti, poco meno del 30% del personale, 388 dei quali hanno chiesto la revoca dell’agitazione”. Detto fatto. Alle Rsu non è rimasto che informare la Prefettura di Cremona della chiusura della vertenza. “L’obiettivo del diritto al pasto per tutti non è ancora stato garantito”, ricordano gli esponenti dell’Unione sindacale di base. Per ora "si conclude una fase inconcludente”. Sopito il caldo autunno e in attesa del tepore della primavera, alle povere bandiere delle varie sigle sindacali, verrà almeno risparmiato il rigore dell’inverno. Trattandosi di un’azienda ospedaliera...

 La redazione consiglia:

economia - Sindacati
"Solo un dipendente su tre usufruisce del servizio mensa dell'ospedale, ma chi non riesce ad accedere perde il diritto al pasto". L'Unione sindacale di base prende posizione sulla...
economia - Sindacati
Prosegue lo stato di agitazione presso l’Asst per il diritto al pasto. La vertenza tra sindacati e azienda non trova punti di accordo lo stato di agitazione prosegue. Oltre alle bandiere...
economia - Aziende
Diritto al pasto garantito, maggiore flessibilità e soluzioni adeguate a turni ed esigenze di 950 persone al servizio dell'Asst cremasco. Questo in sintesi il contenuto...
cronaca - Crema
Servizio ristoro ospedaliero, cambia il regolamento. Nel bel mezzo della vertenza tra sindacati e Asst Crema, qualcosa si muove. Difficile dire se la direzione sia quella della conciliazione. Da un...
economia - Sindacati
Panini, torte, bibite e bandiere. Tra queste uno striscione con la scritta "Caro direttore generale, oggi al pasto ci pensiamo noi". Questa la diapositiva del presidio organizzato oggi di...
economia - Crema
La realizzazione di una mensa interna all’ospedale potrebbe risolvere la vertenza tra Asst Crema e sindacati dei dipendenti (qui il dettaglio). È quanto emerso dall'incontro di...
politica - Crema
Il Movimento 5 stelle cremasco torna sulla vicenda dei buoni pasto dell’Asst di Crema, annunciando di aver “già pronta un’interrogazione regionale affinché venga...
economia - Crema
Servizio mensa ospedaliero, martedì 13 febbraio in Prefettura si tenta la mediazione tra Asst Crema e sindacati. Con un invito (in allegato) il prefetto Paola Picciafuochi ha convocato la...
Oggi al cinema