27-04-2021 ore 15:30 | Economia - Associazioni
di Claudia Cerioli

Coldiretti: ‘Una mucca per amica’ progetto didattico riservato ai bambini delle primarie

‘Una mucca per amica’ è fra i temi più richiesti di ‘Cresciamo sani, mangiamo il cibo buono’, il progetto di educazione agroalimentare proposto da Coldiretti Cremona alle scuole primarie della provincia di Cremona, in collaborazione con l’ufficio scolastico territoriale di Cremona, con Coldiretti Donne Impresa e Giovani Impresa in prima linea nell’impegno di promuovere sani stili di vita coniugati alla sostenibilità ambientale. Il percorso parla di allevamento, attenzione al benessere animale e produzione del latte e dei formaggi. In prima linea quattro giovani allevatrici cremonesi: Beatrice Santini di Malagnino, Jessica Foletti di Cornaleto, Michela Feroldi di Grontardo e Rossana Fassera di Isola Dovarese.

 

L’asilo dei vitellini

Beatrice Santini è la protagonista del video proposto a tutte le classi. Accoglie i bambini a Cà de Alemanni, azienda agricola biologica multifunzionale di Malagnino, fattoria didattica e agriturismo, e li conduce virtualmente in un percorso che parte dalla nursery, dove nascono i vitellini, si sposta in quello che l’allevatrice definisce ‘l’asilo dei vitellini’ (che sono divisi, proprio come i bambini – spiega – fra piccoli, mezzani e grandi), si sofferma su temi quali l’alimentazione degli animali, il benessere animale, la mungitura e l’attenzione alla qualità del latte, per approdare al caseificio aziendale, al lavoro del casaro, e alla presentazione dei prodotti che nascono dal latte (dai freschi, come ricotta e bocconcini di mozzarella, ai formaggi stagionati). Dal suo allevamento di Grontardo, anche Michela Feroldi si collega con le classi. Mostra agli alunni, in diretta, come si snoda la giornata di un’allevatrice.

 

La mucca Galaxy e l’agri - dad

Jessica Foletti, ventiseienne allevatrice di Cornaleto allevo 130 animali, fra manze, vitelli e vacche in lattazione. Ogni animale, come ogni persona, ha il suo carattere. Va conosciuto, rispettato, trattato con cura, con la massima attenzione al suo benessere. A volte va anche coccolato, come ad esempio mi chiede Galaxy, la mia mucca preferita. “Di questo parlo ai bambini e trovo in loro tanto stupore e desiderio di conoscere il nostro mondo”. Con gli alunni, Rossana Fassera ha condiviso un’emozione speciale. “Proprio nei giorni scorsi ho aperto il mio piccolo caseificio aziendale, dove produco yogurt, formaggi freschi. Così ora posso mostrare, presso la mia azienda, tutto il percorso, dalla stalla al formaggio”. L’agri-dad nasce dalla sinergia tra la Coldiretti e il MIUR – ricorda Paola Bono, direttore di Coldiretti Cremona –. Un’intesa formalizzata con il protocollo per la promozione delle competenze connesse alla sostenibilità nell’alimentazione, per lo sviluppo dell’economia circolare, della green economy e dell’agricoltura di precisione e digitale”.

490

 La redazione consiglia:

economia - Sindacati
Oscar Green è il premio promosso da Coldiretti Giovani Impresa con l'obiettivo di valorizzare il lavoro di tanti giovani imprenditori agricoli. E' il premio all'innovazione per le...
cronaca - Ricengo
Sarà una Pasqua all’insegna della solidarietà quella di Ricengo. I rappresentanti della Coldiretti Cremona hanno infatti consegnato al sindaco Feruccio Romanenghi e...
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi