24-05-2022 ore 18:38 | Economia - Aziende
di Denise Nosotti

Autoguidovie, accordo con il comune per servizi che rendono il trasporto su misura

Rilanciare il trasporto scolastico puntando su servizi innovativi e a strategie per decongestionare la città dal traffico. Questa la sintesi dell’incontro di martedì 24 maggio tra le scuole secondarie di secondo grado di Crema, il comune, l’agenzia della mobilità Cremona Mantova e Autoguidovie.  Un momento ‘importante’ per concordare proposte e attività al fine di riattivare il trasporto pubblico scolastico e puntare su una mobilità sempre più sostenibile. I dati relativi al 2022 parlano di circa 8.200 studenti iscritti alle secondarie di Crema di cui 6.600 provenienti dalla cintura esterna cremasca. Di questi circa 4.600 studenti risiedono nei territori coperti dal servizio Autoguidovie. Numeri importanti per una città di 35 mila abitanti che, causa Covid, ha visto circa mille studenti raggiungere il centro cittadino  preferendo il mezzo privato invece di quello pubblico, scelta che ha causato, secondo le stime di Autoguidovie, maggiori emissioni di anidride carbonica pari a 1.000 tonnellate l’anno e  importanti problemi di viabilità.

 

Servizio innovativo

“Un’incontro decisivo per rilanciare il trasporto pubblico cremasco, asset centrale della città e dell’intero territorio. La digitalizzazione e l’analisi dei big data possono sicuramente essere strumenti per innovare il servizio e la modalità di trasporto degli studenti. La città, le scuole e le società di trasporto aprono così un cantiere per rendere ancora più attrattiva l’offerta didattica di Crema, da sempre considerata un’eccellenza”. Ha dichiarato Fabio Bergamaschi, assessore alla mobilità di Crema.

 

Offerta personalizzata

“Si tratta di una piccola ma importante rivoluzione culturale, un passo decisivo verso una diversa e più moderna idea di trasporto pubblico che Autoguidovie ha sempre sostenuto e che contribuirà a rafforzare il servizio nell’area cremasca”. ha dichiarato Gabriele Mariani, direttore operations di Autoguidovie. “Oggi la tecnologia e la pianificazione ci consentono di costruire un’offerta di mobilità non più passiva ma personalizzata, più vicina alle esigenze delle persone, e al contempo di potenziare i collegamenti. Crema, un’eccellenza dal punto di vista didattico, ha la possibilità di essere l’apripista da questo punto di vista. Questa modalità innovativa di trasporto sarà una risorsa e un importante valore aggiunto per gli studenti e le famiglie”.

 

Mantenere la sicurezza

La proposta di Autoguidovie punta a realizzare un servizio personalizzato sulle esigenze degli studenti, suggerendo ad ognuno la “miglior corsa” da utilizzare in modo da evitare affollamenti a bordo, incentivare la fidelizzazione grazie a offerte tariffarie promozionali, offrire informazioni in tempo reale alle scuole, alle famiglie e agli studenti e contribuire ad offrire una viabilità migliore alla città di Crema. Quindi per ogni studente che viaggerà sugli autobus di Autoguidovie si risparmierà 1 tonnellata di Co2 l’anno. Per fare tutto questo Autoguidovie punta alla digitalizzazione grazie al servizio Bus2School ora in grado di ottimizzare i percorsi e le fermate, garantire il posto a sedere ed evitare affollamenti a bordo. Il tutto per offrire un servizio su misura, sicuro, sostenibile sia dal punto di vista ambientale che economico.

2109