24-01-2021 ore 14:25 | associazione libera artigiani
di Giovanni Colombi

Gestione paghe, alla Libera associazione artigiani di Crema il servizio su misura per te

La legge di Bilancio per il 2021 approvata dal Governo contiene diverse misure che hanno l’obiettivo di incontrare le esigenze del mondo produttivo colpito dalla crisi pandemica. La Libera Associazione Artigiani di Crema, con il suo staff di esperti e consulenti, è già pronta a offrirvi tutto il supporto di cui potete aver bisogno e fare in modo che non perdiate alcuna opportunità di ottenere indennizzi o agevolazioni per voi e per i vostri dipendenti. In questa sede evidenziamo per voi solo alcune tra le misure più significative, invitandovi però a rivolgervi ai nostri uffici (di cui trovate tutti i riferimenti alla fine dell’articolo) per un ulteriore approfondimento nel dettaglio.

 

Esonero dai contributi previdenziali

Per quei datori di lavoro che non richiedono i nuovi periodi di trattamento di integrazione salariale, previsti dalla legge di Bilancio 2021, rimane confermato l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali. Nello specifico è previsto che i datori in questione possano beneficiare dell’esonero per un ulteriore periodo massimo di 8 settimane, fruibili entro il 31 marzo 2021, nei limiti delle ore di integrazione salariale fruite nei mesi di maggio e giugno 2020, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’Inail.

 

Esoneri per le assunzioni di giovani

Per le assunzioni a tempo indeterminato, nonché per le trasformazioni a tempo indeterminato di contratti a termine, riguardanti giovani che non abbiano ancora compiuto 36 anni ed effettuate negli anni 2021 e 2022, è prevista l’estensione dell’esonero contributivo nella misura del 100% della contribuzione a carico del datore di lavoro: per un periodo massimo di 36 mesi; nel limite massimo di 6.000 euro annui.

 

Esonero per l’assunzione di donne

In via sperimentale, per il biennio 2021-2022, in relazione alle assunzioni di tutte le lavoratrici effettuate nello stesso biennio, è possibile beneficiare dell’esonero contributivo: nella misura del 100% (anziché del 50%); nel limite massimo di 6.000 euro annui. La durata dell’incentivo è riconosciuta per 18 mesi, in caso di assunzione a tempo indeterminato o di trasformazione a tempo indeterminato del contatto a tempo determinato. Per 12 mesi, in caso di assunzione a tempo determinato.

 

Il congedo di paternità

Il congedo di paternità obbligatorio retribuito (indennità giornaliera a carico dell’Inps pari al 100% della retribuzione media globale giornaliera) - da fruire entro 5 mesi dalla nascita del figlio (oppure dall’ingresso in famiglia del minore o dall’entrata in Italia, in caso di adozione internazionale) - è prorogato anche per il 2021, in relazione ai figli nati o adottati dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021 e nella misura di 10 giorni. Anche per il 2021, è facoltà del lavoratore fruire di un ulteriore giorno di congedo, previo accordo con la madre e in sostituzione di una giornata di astensione obbligatoria spettante a quest’ultima. La fruizione del congedo di paternità obbligatorio e facoltativo viene estesa anche ai casi di morte perinatale.

 

Per informazioni

Come dicevamo, per qualsiasi evenienza non esitate a contattarci: siamo a vostra disposizione per ogni chiarimento. Potete rivolgervi ai nostri tre uffici sul territorio, chiedendo un appuntamento per i servizi paghe e contributi, gestione colf e badanti e gestione collaboratori. Il direttore dell’associazione di categoria, Renato Marangoni (consulente del lavoro) e il responsabile del servizio, Paolo Mizzotti, saranno a vostra disposizione. Ci trovate a Crema (tel. 0373/2071; email: laa@liberartigiani.it); a Pandino (tel. 0373/91618) e a Rivolta d’Adda (tel. 0363/78742).

592
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi