23-12-2019 ore 17:34 | associazione libera artigiani
di Giovanni Colombi

Libera Artigiani, i vantaggi del tesserarsi: servizi a 360 gradi, assistenza e tutela

Lo aveva sottolineato anche il past president della Libera associazione Artigiani di Crema, Giuseppe Capellini, in occasione dell’ultimo Consiglio direttivo del 2019: “Dobbiamo rilanciare il valore dell’associazionismo. Garantire servizi ai nostri iscritti è fondamentale per un’associazione di categoria, ma il sentirsi associati richiede quel qualcosa in più che fa la differenza”. Ed è proprio questo valore, l’associazionismo, uno dei punti su cui la Libera Artigiani intende impegnarsi nel nuovo anno, visto che a gennaio inizierà il tesseramento per il 2020.

Assistenza e tutela dell’associato
Non va dimenticato, infatti, che la Libera Artigiani non è solo un insieme di uffici, dove poter trovare supporto per espletare le numerose pratiche richieste dalla legge. È anche questo, certo, visto che il pacchetto di servizi che l’associazione offre ai propri iscritti è in grado di coprire le esigenze delle imprese a 360 gradi (contabilità, dichiarativi, paghe, formazione e corsi specifici; pratiche rifiuti, finanziamenti e accesso a bandi ecc.), ma soprattutto la Libera è un vero e proprio sindacato datoriale ovvero uno strumento di informazione puntuale e di assistenza per qualunque tipo di problema che il datore di lavoro possa riscontrare nel corso della sua attività. Sotto questo aspetto, un’associazione di categoria come la Libera Artigiani è l’erede delle antiche corporazioni, in cui gli associati erano uniti a tutela dei propri interessi e proprio quel senso di unione, ecco la parola chiave, è in grado ancora oggi di fare la differenza rispetto a un approccio individualista.

L'unione fa la forza
“La Libera sta puntando molto su questo - precisa il direttore dell’associazione, Renato Marangoni - riscoprire e riappropriarsi del significato dell’unione tra associati, perché è l’unione a fare la forza, ed è anche questo il senso delle numerose iniziative che abbiamo messo in atto nel corso del 2019 e di quelle che abbiamo già in programma per il nuovo anno. Proprio come diceva il nostro ex presidente Capellini, garantire servizi è fondamentale ma non più sufficiente, anche alla luce della rivoluzione digitale, che in prospettiva potrebbe semplificare di molto l’adempimento degli obblighi burocratici. Far parte di un’associazione come la Libera Artigiani, infatti, è molto di più: deve essere inteso come la possibilità di sentirsi inseriti in un gruppo, in una squadra, dove imprenditori e professionisti hanno l’opportunità di vivere un’esperienza di partecipazione e anche, perché no, di condivisione e di scambio di vedute tra colleghi di ogni età, dal momento che da noi è attivo anche un valido gruppo Giovani. È quello che stiamo cercando di fare attraverso un evento come l’Aperibusiness, per esempio, di cui si sono già tenute due edizioni: un appuntamento informale, dove i nostri associati possono conoscersi meglio e scoprire che spesso la risposta alle loro esigenze è più vicina di quanto pensino, grazie a un collega associato che non si aveva ancora avuto occasione di conoscere”. Chiunque voglia avere informazioni riguardo al tesseramento alla Libera Associazione Artigiani di Crema, che ha sede in via Di Vittorio 36, può telefonare allo 0373/2071 oppure scrivere un’email all’indirizzo laa@liberartigiani.it.

748
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi