20-02-2018 ore 10:40 | Economia - Aziende
di Ilaria Bosi

Crema. Privacy e cyber security, convegno Scrp. Moro: “Comuni devono stare al passo”

Il prossimo 25 maggio scadranno i termini per adeguarsi al Regolamento europeo per la privacy, la sicurezza e la protezione dei dati personali. Un documento obbligatorio per tutti gli enti pubblici e in base ai dati che trattano, anche per alcune società private.

 

Information technology

Al riguardo presso l’hotel Ponte di Rialto di Crema un centinaio di sindaci del territorio, funzionari pubblici, avvocati e commercialisti iscritti hanno partecipato al seminario organizzato da Consorzio.It, il braccio operativo di Scrp per quanto riguarda l’Information technology.

 

Il responsabile della protezione

Tra i nuovi ruoli richiesti, particolare spazio occuperà la figura del responsabile della protezione dei dati, in inglese il Data protection officer. Come speigato da Pietro Moro, “essendo società di servizi a disposizione dei Comuni soci, Scrp svolge un ruolo di supporto, per far sì che possano essere il più possibile attrezzati nei confronti dei cambiamenti che avanzano. Nel mondo interconnesso di oggi, le esigenze di tutela dei cittadini stanno mutando e, di conseguenza, anche i Comuni devono essere al passo coi tempi”.

 

Normativa e cyber security

All’intervento del presidente di Scrp sono seguiti i saluti dell’amministratore unico di Consorzio.it, Luca Piacentini, quindi il programma è entrato nel vivo, addentrandosi nel tema, grazie ai relatori, l’avvocato Costanza Mottino ed Andrea Tironi,di Consorzio.it, che si sono occupati rispettivamente della parte normativa e di cyber security.

Oggi al cinema