16-11-2023 ore 14:30 | Economia - Aziende
di Claudia Cerioli

Digitalizzazione: Consorzio.it fa rete con regione Lombardia per progetti di formazione pubblica

Il comitato di indirizzo e controllo ristretto di Consorzio it, con il presidente Gianni Rossoni e i vertici della società, hanno incontrato Alessandro Fiori, dirigente regionale nell'ambito della formazione e lavoro. La riunione è servita ad acquisire informazioni sulla rete di servizi di facilitazione digitale prevista dal Pnrr e delegata alla regione. L’obiettivo del progetto è la crescita delle competenze digitali diffuse per favorire l’uso autonomo, consapevole e responsabile delle nuove tecnologie e promuovere il pieno godimento dei diritti di cittadinanza digitale attiva. La proposta punta a raggiungere l’obiettivo attraverso iniziative di formazione erogate dai centri di facilitazione digitale da istituire sul territorio.

 

Selezionate le progettualità

Quest’ultimi sono punti di accesso fisico: biblioteche, scuole, centri sociali, che offrono formazione in presenza per l'acquisizione di competenze digitali ad esempio collegarsi ad internet e mantenere sicure le password, usare servizi informatici della pubblica amministrazione, utilizzo dei browser, avere un indirizzo di posta elettronica o una Pec e molto altro. Tramite la pubblicazione di un nuovo bando regionale verranno selezionate le progettualità proposte da partenariati organizzati sul territorio. Il bando disciplinerà i requisiti di ammissibilità dei destinatari, le caratteristiche dei progetti finanziabili, la tipologia di formazione ammessa e gli obblighi a carico dei facilitatori.

 

Gli ambiti territoriali

Fiori ha confermato l’enorme potenzialità che Consorzio it potrebbe avere nell’organizzazione di tale attività sul territorio e, che quindi si cercheranno di individuare le opportune modalità di un suo coinvolgimento strategico dentro il quadro delle regole del Bando in uscita.  Per la Provincia di Cremona sono previsti da 24 a 26 ambiti territoriali e il numero minimo di punti di facilitazione da attivare è fissato in 16, quota però non vincolante. Sia Rossoni che Garatti hanno evidenziato come la presenza di Consorzio it offra un notevole vantaggio al nostro territorio. Questo bando è un primo passo concreto per andare incontro a queste esigenze.

1734