16-09-2020 ore 18:27 | polocosmesi
di Lisa Dansi

Polo Cosmesi, dalle forniture industriali alla verniciatura e metallizzazione del packaging

Prosegue il nostro “viaggio” nel mondo dell’automazione. Protagoniste del nostro servizio di questa settimana sono Duebi, l’azienda di Spino d’Adda che opera nel settore delle forniture industriali e pneumatica da oltre 20 anni e Tapematic, l’azienda di Ornago (Mb) che dal 1970 progetta e sviluppa impianti di alta qualità per la verniciatura UV e la metallizzazione di packaging. Le due realtà ci hanno raccontato come hanno affrontato questi mesi e i nuovi progetti in cantiere.

 

Duebi, pneumatica e forniture industriali

Nata alla fine degli Anni ‘90 dalla sinergia delle esperienze e competenze pregresse dei soci Andrea Buzzi e Carlo Denti Pompiani nel settore della consulenza e delle forniture industriali alle imprese, nel corso degli anni si è specializzata nel settore pneumatico ed oggi gestisce la progettazione e realizzazione di impianti ad aria compressa per l’alimentazione dei processi industriali e la vendita di compressori ed accessori. Alle aziende cosmetiche e farmaceutiche Duebi offre un ampio assortimento di prodotti per la manutenzione interna degli impianti e delle macchine di processo e, forte della ventennale esperienza nel settore automazione, anche soluzioni alternative innovative. L’azienda ha anche una divisione dedicata al mondo della sicurezza, che in questi mesi è stata full operative. “I mesi di lockdown hanno messo a dura prova tutti noi dal punto di vista umano e lavorativo - racconta Carlo Denti, socio di Duebi -. Le richieste di Dpi soprattutto da parte delle aziende che si erano riconvertite alla produzione di sanificanti o di mascherine erano all’ordine del giorno e sapevamo che avevano la massima urgenza. E’ stato difficile anche per noi reperire il materiale, ma siamo comunque riusciti a soddisfare tutte le richieste sia in termini di componentistica necessaria alla riconversione delle linee di produzione, sia in termini di elementi protettivi in plexiglass, sanificanti, mascherine e guanti".

 


Tapematic, focus su nuovi progetti
“Noi ci siamo mai fermati – racconta Davide Perego, executive director di Tapematic - anche nelle due settimane di fermo totale, tramite i nostri collaboratori in smart working, siamo sempre comunque riusciti a garantire ai nostri clienti in tutto il mondo assistenza tecnica, ricambi e materiali di consumo. Non ci siamo fermati per garantire un servizio a quei clienti che, appartenendo alla filiera dei beni di prima necessità, hanno continuato a lavorare anche durante il lockdown”. E se la pandemia ha bloccato, o sensibilmente rallentato, tutte le attività legate al new business, quel che è continuato è stato lo sviluppo dei progetti in essere e delle commesse aperte. “Sono continuate ad arrivare richieste per due nostri cavalli di battaglia: Pst Line1 e Pst Line 2. Si tratta di macchine per la verniciatura UV e la metallizzazione completamente automatiche, modulari e modulabili, in grado di lavorare dai 2000-4000 (Pst Line 1) ai 7000 pezzi/h (Pst Line 2) - prosegue Perego -. E poi abbiamo lavorato alla nuova Idm- Inline decoration module, una macchina che consentirà di fare la stampa a caldo in linea con la verniciatura UV senza dover spostare i pezzi e con la possibilità di aggiungere anche il dato variabile. Non solo. I benefici in termini di qualità del prodotto, tempi di consegna e di costi finali saranno notevoli. Vorremmo organizzare un Open House entro la fine dell’anno, ma tutto dipenderà da come evolverà la situazione”.

812
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi