16-07-2022 ore 18:38 | Economia
di redazione

Buoni carburante, 200 euro per i dipendenti

I bonus vanno erogati solo nel 2022 fino a un massimo di 200 euro per lavoratore, non sono tassati in capo ai dipendenti e sono integralmente deducibili dal reddito d’impresa. La circolare n. 27/E, specifica i dettagli: possono accedere al beneficio i datori di lavoro privati, rientrano nell’ambito di applicazione anche i soggetti che non svolgono un’attività commerciale e i lavoratori autonomi, sempre che dispongano di propri dipendenti. Escluse le amministrazioni pubbliche.

 

Le regole

I buoni valgono per benzina, gasolio, Gpl e metano e ricarica di veicoli elettrici. Il bonus non concorre alla formazione del reddito di lavoro e va conteggiata in maniera separata rispetto agli altri benefit. I buoni benzina possono essere erogati anche per finalità retributive. In questa ipotesi, l’erogazione deve avvenire nell’anno in corso e in “esecuzione dei contratti aziendali o territoriali”, nel rispetto della normativa prevista, per i premi di risultato, dall’articolo 1, commi da 182 a 190, della legge 28 dicembre 2015, n. 208.

4197