15-12-2022 ore 16:48 | polocosmesi
di Giovanni Colombi

Polo della Cosmesi. Il colore dell'anno? Il viva magenta per un make up di energia pura

Viva Magenta è il colore Pantone del 2023. Un rosso intenso con sfumature dark, che si avvicina al fucsia. Molto audace e carico di passione e energia. Quella che ci vuole per affrontare un anno che sa di nuovo, lasciandosi dietro le fatiche di tre anni intensi e dolorosi. “E’ un colore freddo e saturo, molto versatile sia nell’abbigliamento che nel make-up – spiega Elisabetta Bonandini, Style & Beauty Expert autrice delle guide di stile, armocromia e face styling "Smart Beauty, ridisegna la tua immagine (Eifis Editore) - . Il Viva Magenta è un colore stimolante, audace e passionale, ma allo stesso tempo la vena di blu che contiene lo rende elegante e lussuoso. Come ha spiegato la direttrice esecutiva di Pantone, Leatrice Eiseman, questo colore è stato scelto per rappresentare il 2023 “perché è una tonalità non convenzionale, qualcosa che può darci una nuova visione. Un colore che vibra davvero di vigore, che dimostra un nuovo segnale di forza, che è qualcosa di cui tutti abbiamo bisogno per un futuro più ottimista”. Come sempre il colore è il riflesso di una situazione sociale-storica che ha esigenze e desideri, e la visione di una determinata tonalità di tendenza (che poi si diffonde capillarmente nella moda, nel beauty, nell’interior design) può ispirare ciò che quella specifica nuance comunica a livello fisiologico, psicologico e simbolico. Il Viva Magenta ha il preciso compito di ispirare un futuro gioioso e brillante ed è una tonalità che Pantone ci tiene a definire genderless e inclusiva”.

 

La prima impressione è che sia un colore “difficile” da abbinare, è così?

“Per chi è abituato a indossare tonalità neutre e scure potrebbe sembrare un colore troppo acceso, in realtà è più facile da portare di quello che si possa pensare. Per chi ama look sobri funziona bene con il nero il blu notte e il grigio antracite; Per chi ama invece i look “bold” crea combinazioni molto vibranti con il viola orchidea e il viola melanzana, il verde pino e il rosso. Non è poi solo una questione di qualità cromatica ma anche di “quantità cromatica”: a chi piace questo colore ma è scettico perché lo vede troppo acceso basterà usarlo in piccole quantità. Nel rossetto, in una borsa, in una cintura o una sciarpa, basta un tocco per creare dei focus nel proprio look lì dove interessa portare l’attenzione di chi osserva. Con questo consiglio non mi rivolgo solo alle donne, ma anche agli uomini, infatti Viva Magenta può essere sfruttato bene anche da loro in qualche dettaglio del look, o per i più audaci in un maglioncino”.

 

Secondo le regole dell’armocromia a chi dona di più? Dove si colloca nella “tavolozza” delle stagioni?

“E’ un colore versatile e ideale principalmente nelle palette fredde, quindi parlando in gergo armocromatico nelle tavolozze dell’estate e dell’inverno. Ma può essere portato bene anche dalle donne primavera, alle quali donano colori saturi e vividi, indipendentemente dalla temperatura. Chi non c’è l’ha in palette perché appartenente a una stagione a base calda, ma desidera sfruttarlo, lo potrà fare abbinandolo a un colore caldo: gli accostamenti più azzeccati dal mio punto di vista sono con il marrone testa di moro, con il verde foresta e con l’ottanio”.

 

Come declinarlo nella cosmetica, in particolare nel make-up? Troverà spazio?

“Assolutamente sì! Oltre all’abbigliamento può dare grandi soddisfazioni nel beauty look: rossetto, blush e smalto per le unghie. E’ una tonalità che sprigiona la femminilità e la passionalità del rosso (che contiene per buona parte), ma è più contemporanea, audace, fresca e lussuosa. Chi lo trova troppo brillante potrà semplicemente usare l’accortezza di optare per un finish opaco e vellutato (sia nel rossetto che nelle polveri), opzione immediatamente più elegante e sobria. Il consiglio per bilanciarlo è, una volta posizionato come focus labbra o occhi, di farlo risaltare abbinato a colori più neutri. Se lo indossate come rossetto potrete abbinarlo ad un ombretto grigio, se lo indossate come ombretto potrete abbinarlo a un rossetto nude rosato o un gloss trasparente”.

1619