15-07-2023 ore 15:00 | confcommercio
di Giovanni Colombi

Confcommercio Cremona: un 2023 all'insegna di nuovi servizi e una nuova immagine

Dinamismo e fruibilità di servizi e informazioni. Sono queste le parole chiave del primo semestre della attività di Confcommercio provincia di Cremona. La volontà di essere sempre più presente e performante a fianco dei propri associati ha spinto la storica associazione del terziario a puntare su una nuova immagine e su nuovi contenuti che possano essere un valore aggiunto per le diverse migliaia di imprese associate.

 

“Abbiamo optato - spiega il direttore generale Stefano Anceschi - per un nuovo sito web che possa essere un valido strumento per gli aderenti alla nostra associazione. Non più un semplice sito vetrina, bensì una guida con informazioni pratiche e contatti sempre a portata di mano, consultabile da ogni tipo di dispositivo elettronico e con un linguaggio essenziale ed immediato. Nel sito web trovano spazio anche i volti e le biografie dei responsabili di servizio: un nuovo modo di comunicare che rende identificabile sin da subito la persona di riferimento all’interno dello staff”.

 

Formazione e Welfare aziendale sono i cavalli di battaglia dei primi mesi dell’anno di Confocommercio Provincia di Cremona. Con oltre 760.000 euro ottenuti dal Fon.do Forte, a favore dei piani formativi delle imprese associate, l’associazione si conferma un partner strategico per lo sviluppo delle imprese. Con la nuova convenzione Edenred Confcommercio punta a fornire agli associati la possibilità di sviluppare piani di welfare aziendale a condizioni vantaggiose.

 

“A giugno – ricorda Anceschi - abbiamo lanciato Confcommercio Cultura e promosso Confcommercio Sport che, con la loro gamma di servizi, andranno a sostegno delle imprese del settore. Confcommercio provincia di Cremona intende proseguire lo sviluppo della attività associativa radicandosi ancora di più sul territorio. Per fornire un servizio sempre più dinamico e capillare, la struttura ha accolto una nuova figura commerciale che avrà il compito di supportare l’attività degli uffici anche raggiungendo gli associati sull’intero territorio provinciale. Un modo per raggiungere con puntualità anche le imprese del cremasco e del casalasco. E proprio i territori provinciali sono stati al centro di una importante azione di rinnovamento: a Casalmaggiore è stato creato il gruppo “Le Botteghe di Casalmaggiore” e nel cremasco è stato attivato un tavolo di lavoro: entrambe le realtà avranno il compito di dialogare con le istituzioni e organizzare momenti aggregativi per la promozione del territorio e del tessuto economico”.

1693