15-03-2019 ore 16:31 | Economia - Associazioni
di Giovanni Colombi

Pandino. La Libera artigiani alla fiera di san Giuseppe, tra tradizione ed innovazione

La sede di Pandino della Libera artigiani di Crema, in via Beccaria 26, rimarrà aperta per tutti i due giorni della Fiera di San Giuseppe (sabato e domenica) per incontrare gli artigiani, sia quelli già iscritti all’associazione sia i nuovi potenziati associati che hanno la loro officina, bottega o negozio in questo paese e nei centri vicini. E per informare i titolari delle micro e piccole aziende e i liberi professionisti dei servizi di qualità offerti dall’associazione a costi competitivi.

Sabato la premiazione
Lo scorso anno, sempre durante la Fiera del paese, l'associazione era stata protagonista di un incontro pubblico che si era tenuto nella sala consiliare del castello di Pandino dal titolo Artigianato Lombardo # orizzonti # prospettive # incentivi, e nella quale furono elencate e spiegate dettagliatamente tutte le provvidenze (cioè i contributi a fondo perduto) statali e regionali utili alle micro e piccole aziende e ai loro dipendenti. Quest’anno, invece, ha preferito collaborare all’iniziativa dell’amministrazione comunale contribuendo all’invio dell’elenco dei titolari delle botteghe e officine storiche di iscritti all’associazione che saranno premiati sabato.

La presenza sul territorio
La Libera artigiani, in questi anni, ha voluto espandersi sul territorio cremasco per essere più vicina agli artigiani. Ed è per questo che ha aperto le sue sedi a Pandino e Rivolta d’Adda che, insieme, raccolgono oltre 200 micro e piccoli imprenditori. L’ufficio di Pandino, in via Beccaria 36, sono aperti tutti i giorni, e sono dotati di una reception (con un’addetta di grande esperienza) e di uno spazio riservato nel quale un funzionario o un consulente sono a disposizione degli artigiani per ottenere risposte esaurienti a qualsiasi quesito. Sempre in quest’ufficio, gli associati possono consegnare la documentazione per qualsiasi loro esigenza, ritirare gli atti richiesti, ed esporre esigenze specifiche che l’associazione è in grado di risolvere avendo il personale adeguato e preparato. Una grande comodità per gli artigiani di questa zona del Cremasco che solo in caso di necessità devono recarsi nella sede di Crema.


Tra tradizione ed innovazione

L'associazione ogni anno incrementa i suoi servizi. Per quelli tradizioni - come contabilità e paghe - non teme paragoni. E l’associazione è competitiva anche per quanto riguarda la consulenza fiscale e finanziaria, così come per il servizio di patronato. Ma che cosa dà in più rispetto ad altre organizzazioni? Offre, per esempio, numerose convenzioni che fanno risparmiare soldi agli associati, il supporto per quanto riguarda i bandi europei, nazionali e regionali che possano portare risorse e creare opportunità agli iscritti, i corsi avanzati e performanti nel campo della formazione e della riqualificazione professionale, una newsletter tematica per rimanere sempre informati anche rispetto al proprio settore di attività, l’accesso al miglior credito per gli artigiani associati avendo l’associazione buoni rapporti con i principali istituti bancari, la possibilità di avere a disposizione consulenti ed esperti in ogni settore, e di provata professionalità. E non ultimi, l’abbonamento alla rivista mensile di economia e finanza Mondo Business, e la presenza sugli inserti informativi dei giornali locali.

Oggi al cinema