15-02-2020 ore 12:45 | associazione libera artigiani
di Giovanni Colombi

Dopo il successo alla fiera, la Libera artigiani intende potenziare la sua presenza a Rivolta

Anche quest’anno la fiera di Santa Apollonia, tenutasi a Rivolta d’Adda gli scorsi 9 e 10 febbraio, ha visto protagonista la Libera associazione Artigiani di Crema, che proprio a Rivolta ha una sua sede (oltre a quelle di Crema e Pandino), in via Dante Alighieri 4. L’associazione di categoria ha preso parte alla fiera con uno stand, promuovendo i propri servizi e dando informazioni ai tanti visitatori che si sono succeduti durante la due giorni della manifestazione. “A parte i nostri associati - sottolinea il direttore della Libera Artigiani, Renato Marangoni - una cinquantina dei quali sono passati a trovarci al nostro stand, la fiera di Santa Apollonia è stata un’ottima occasione per allacciare contatti con altri imprenditori che volevano informazioni sui servizi offerti dalla Libera. Ci ha fatto molto piacere anche la visita di diversi rappresentanti istituzionali del territorio: il sindaco di Rivolta d’Adda, Fabio Calvi; del presidente della Provincia, Mirko Signoroni; del consigliere regionale Matteo Piloni e dell’onorevole Claudia Gobbato”.

In aumento il numero di iscritti

Lo stand della Libera Artigiani, inoltre, ha giocato un importante ruolo di vetrina per le attività dei suoi associati. “Crediamo molto nelle potenzialità del territorio di Rivolta - prosegue Marangoni - si tratta di una realtà dinamica, anche per via della sua vicinanza alla provincia milanese, e proprio per questo motivo abbiamo intenzione di potenziare i nostri servizi. Nonostante la crisi degli ultimi anni, infatti, la nostra sede di Rivolta vanta un’ottantina di associati e non ha conosciuto diminuzioni nel numero degli iscritti”. Del resto, le difficoltà in cui oggi è costretto a muoversi un imprenditore rendono quanto mai prezioso il supporto di un’associazione di categoria come la Libera Artigiani, la prima nel territorio cremasco per numero di servizi offerti (un pacchetto a 360 gradi, in grado di rispondere a tutte le esigenze del mondo imprenditoriale). Nella sede di Rivolta (tel. 0363/78742), l’impiegata per le pratiche ordinarie è Monica Bonazzoli, mentre per le questioni fiscali è possibile fissare un appuntamento con la consulente della Libera, Matilde Fiammelli. Tra gli associati, il referente per Rivolta d’Adda è invece Fiorenzo Zanardi, della Zanardi Moto, a disposizione per ogni informazione.

Mostra delle eccellenze artigiane

“Ovviamente, oggi come oggi, le fiere non hanno più la stessa valenza di trent’anni fa - aggiunge il presidente della Libera Artigiani, Marco Bressanelli - bisogna evitare di considerarle come uno strumento che garantisce un ritorno economico immediato. La loro funzione è diversa e ha più a che fare con un’operazione di marketing, che in quanto tale consente un riscontro più a lungo termine. Quello che conta ancora, però, oggi come ieri, è esserci, soprattutto per un’associazione come la Libera Artigiani, che ha nel suo Dna il servizio nei confronti degli imprenditori del territorio. Una fiera, come quella di Santa Apollonia, ma penso anche al Settembre Offanenghese, è una sorta di mostra delle eccellenze artigiane, in termini di prodotti e servizi offerti, e tutti i nostri associati ne hanno da vendere”. Ricordiamo che per ogni esigenza, la Libera Associazione Artigiani di Crema può essere contattata anche nella sua sede di Crema, in via Di Vittorio 36 (tel. 0373/2071) e di Pandino, in piazza Vittorio Emanuele III 11 (tel. 0373/91618). L’indirizzo email è: laa@liberartigiani.it e il sito internet: www.liberartigiani.it.

692
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi