14-10-2022 ore 15:32 | polocosmesi
di Giovanni Colombi

Polo della Cosmesi. “La bellezza senza tempo”, i consigli della cosmetologa Mara Alvaro

Ad ogni stagione della vita corrisponde uno stato dell’anima che si esprime anche attraverso acconciature, abiti, trucco, utilizzati come strumenti di comunicazione per dire: “Eccomi qui, io oggi sono così”. L’utilizzo di un make-up rispetto ad un altro, e più ancora la scelta di una skincare adeguata alla propria età ha però un ulteriore valore: quello della cura. Perché la pelle, delicatissimo organo specchio del nostro benessere psico-fisico, richiede un’attenzione particolare proprio in base all’età. Esistono delle regole precise per non sbagliare e donare alla cute la giusta attenzione, e compiere scelte di colore, texture, effetti e tecniche di make-up più adatte per esaltare i pregi e nascondere difetti, senza rinunciare a ombretti, poveri, gloss, come spiega la cosmetologa Mara Alvaro. Ecco alcuni suoi consigli.

 

La luce dei 40 anni

“Il viso deve essere sempre idratato con una crema nutriente per permettere al trucco una durata più lunga. Questa regola è valida per tutte le età. Dopo l’idratazione, la seconda regola è la luminosità che deve essere visibile anche nel make-up occhi: no ad ombretti satinati o glitterati iridescenti o metallizzati, perché evidenzierebbero le piccole rughette o linee di espressione. L’ideale è orientarsi verso correttori illuminanti, fondotinta e contouring dall'effetto naturale e leggermente coprente per valorizzare i lineamenti. I prodotti idratanti con agenti antiossidanti sono i migliori per trattare e truccare il viso quarantenne. Sulle labbra si possono usare rossetti dal finish opaco evitando l'effetto metallizzato oppure lip gloss trasparenti o leggermente colorati”.

 

Cinquantanni con leggerezza

Con il tempo la pelle cambia, si hanno i primi cedimenti di volume, le rughe diventano più profonde quindi una buona base trucco è fondamentale per una perfetta riuscita del trucco viso.“La parola d’ordine a 50 anni è leggerezza. Il fondotinta deve offrire una copertura leggera evitando texture troppo coprenti o asciutte che farebbero risaltare le rughe. Meglio preferire fondotinta e correttori arricchiti con attivi anti età come acido ialuronico e vitamine. Per quanto riguarda la scelta degli ombretti, potrebbe essere utile orientarsi verso colori più chiari proprio per non appesantire lo sguardo. Il mascara non deve mai mancare e deve essere scelto in modo da ingrandire lo sguardo. Le labbra invece vanno valorizzate con prodotti volumizzanti ed idratanti”.

 

A 70 anni, ridefinire le forme

“Siamo di fronte ad una pelle senescente in cui ogni scelta va ben studiata per evitare un effetto maschera sul viso. I problemi principali di un viso maturo sono le rughe, il colorito spento, le macchie senili, le sopracciglia diradate, la palpebra rilassata. Per quanto riguarda il make-up, il primo step è quello di coprire al meglio macchie e discromie che spesso compaiono in questa età. Si devono scegliere quindi fondotinta e correttori coprenti senza appesantire l’aspetto del viso. Meglio evitare la cipria che tende a seccare la pelle. Con il passare del tempo l’occhio perde di definizione, si rimpicciolisce e le ciglia sono meno intense. Per questo risulta necessario ridefinire la forma dell’occhio con una matita nera o marrone, che sarà poi sfumata e usare infine un mascara allungante e volumizzante. Su una pelle matura non sono mai consigliati i prodotti che riflettono la luce perché andrebbero inevitabilmente a risaltare anche i difetti. Le labbra vanno truccate prediligendo gloss o rossetti cremosi, meglio non matte che appiattiscono e rimpiccioliscono i tratti”.

2505