14-10-2015 ore 19:56 | Economia - Associazioni
di Rebecca Ronchi

Movimento Cristiano Lavoratori in controtendenza. Aperta a Lodi la terza struttura dopo Crema e Spino d’Adda

Il Movimento Cristiano Lavoratori del territorio ha vissuto nel week end scorso delle giornate molto importanti e dense di significato particolare. Oltre all'apertura dell’anno sociale 2015-2016 è stata ufficialmente inaugurata la struttura di servizi MCL alla persona in Lodi città, la terza operativa sul territorio oltre a quelle di Crema e Spino d’Adda. La peculiarità e importanza degli eventi è stata suggellata dalla presenza alla due giorni di una delegazione di vertici nazionali del Movimento guidata dal presidente nazionale di MCL Carlo Costalli.

 

Vivo e radicato

L'assistente ecclesiastico nazionale di MCL don Ernesto Lettieri s'è detto orgoglioso di come il Movimento nel contesto territoriale di riferimento possa dire di essere una corpo sociale vivo, attivo e radicato con le migliaia di adesioni che ogni anno ha sul territorio - nel 2015 i soci di MCL sono 6041 - che partecipa con senso di responsabilità alla vita del territorio e che interpreta il suo ruolo di corpo intermedio attento alle questioni sociali e al tema del lavoro con protagonismo ponendosi vicino e prossimo ai problemi della gente.

 

Controtendenza

Il presidente nazionale MCL Carlo Costalli che si è complimentato con i dirigenti locali per il loro operato ed i risultati conseguiti. “Sono stati giorni davvero emozionanti - commenta il presidente territoriale MCL Michele Fusari – in particolare perché il Movimento ha voluto dare un forte segnale con la nuova apertura della struttura di servizi alla persona in Lodi città in controtendenza al momento storico che stiamo vivendo dove regna la stagnazione e l’attesa proprio per ulteriormente testimoniare la “mission” di servire e stare vicino al territorio e costruire reti sociali anche in nuovi contesti a noi affini e strategici per la costruzione di buone relazioni”.

Oggi al cinema