14-03-2020 ore 13:11 | associazione libera artigiani
di Giovanni Colombi

Uniti per la provincia di Cremona. L’impegno della Libera artigiani nell’emergenza Covid

La Libera associazione Artigiani di Crema ha prontamente aderito alla nuova iniziativa promossa dalla Fondazione Arvedi-Buschini: la costituzione dell’associazione Uniti per la provincia di Cremona, che vede riunite le principali rappresentanze delle categorie produttive del territorio e il cui obiettivo principale è quello di contribuire a risolvere le difficoltà in cui si trovano le nostre strutture ospedaliere, sottodimensionate rispetto all’emergenza sanitaria in corso. In prospettiva, la neonata associazione si prefigge uno scopo di più lungo periodo: mettere in campo delle azioni comuni per poter supportare la ripresa dell’intero territorio cremonese, in particolar modo per l’assistenza economica e alla persona. Si tratta di un impegno a cui la Libera Artigiani non poteva certo sottrarsi, dal momento che tra le caratteristiche principali rivendicate dall’associazione ci sono il radicamento a livello locale e la presenza costante al fianco di imprenditori e professionisti. In base al suo statuto, infatti, la Libera Artigiani persegue senza scopo di lucro finalità civiche, solidali e di utilità sociale, per favorire lo sviluppo e la crescita dal punto di vista socio-economico del territorio provinciale, con particolare attenzione ai giovani e all’innovazione.

Come donare

L’associazione Uniti per la provincia di Cremona ha attivato un conto corrente presso la Banca di Credito Cooperativo – Credito Padano, che ha parimenti aderito a questa iniziativa solidale, in modo da permette a tutti coloro che vorranno - privati cittadini, aziende e associazioni - di effettuare una donazione che, va sottolineato, è deducibile (di seguito l’Iban: IT13 Z084 5411 4040 0000 0231 085).

 

Coesione del territorio

Nei prossimi giorni, la Libera Artigiani informerà tutti i suoi associati, sensibilizzandoli affinché la generosità dei singoli possa convergere verso un unico strumento di aiuto al territorio cremasco e cremonese. Questo perché maggiore sarà la somma raccolta e tanto più efficace potrà essere l’intervento. “Siamo molto felici di questa iniziativa e la promuoviamo con entusiasmo - commenta il presidente della Libera Artigiani, Marco Bressanelli - siamo anche soddisfatti del riscontro positivo che questa iniziativa ha avuto tra le altre realtà economiche del territorio, che infatti vi hanno subito aderito. Il nostro territorio ha bisogno di coesione e l’augurio è che questa associazione possa presto dare vita a una fondazione stabile, in grado di dare continuità alla promozione del territorio e di tutte le sue componenti”.

 

Per informazioni

Chi volesse informazioni più dettagliate sulla nuova associazione e volesse offrire un proprio contributo, può rivolgersi alla stessa Libera Associazioni Artigiani di Crema. Sebbene in questo periodo gli uffici di tutte le associazioni siano chiusi al pubblico, a causa delle misure di contrasto al coronavirus, gli operatori della Libera Artigiani sono comunque presenti e disponibili a fornire tutte le risposte del caso agli associati, per telefono, al numero 0373/2071 oppure via email: laa@liberartigiani.it.

1082
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi