13-10-2015 ore 13:06 | Economia - Associazioni
di Adriano Tango

Crema. Associazione Slossel, Ogm effervescenti in sala Cremonesi con Morandini e Fontana

L'appuntamento con l'Associazione Slossel si rinnova anche quest'anno con tre sessioni in sintonia con l'argomento dell'anno: il cibo. L'Organizzazione dell'Expo è riuscita quasi a trincerarsi fuori dalla mischia del dibattito, appena una manifestazione breve di dissidenti, ma nulla di dedicato. L'Associazione invece ci si tuffa dentro, come è giusto, perché le carte in tavola siano girate, con tre serate in sala Cremonesi del Museo cittadino.

 

Cos'è un OGM?

Relatori qualificati, sala piena, il caloroso benvenuto del sindaco, Stefania Bonaldi: più di una semplice apertura lavori, un vero riconoscimento dell'unicità dell'evento e relativo ringraziamento all'Associazione per l'impegno. Il moderatore, l'ingegner Franco Torrisi dà la parola al primo ospite, Piero Morandini, ricercatore in bioscienze dell'Università di Milano. La lezione è dettagliata, supportata da esempi, addirittura esemplari di piante nella forma selvatica e in quella coltivata o modificata fatte girare in sala. In estrema sintesi il suo pensiero: cos'è un OGM? Qualsiasi cosa si sia modificato geneticamente, naturalmente o per opera dell'uomo. Da dove dovrebbe quindi derivare l'allarme per un meccanismo messo in funzione da sempre dalla natura e che l'uomo ha solo incoraggiato? Tanto meglio se, invece che a caso, quest'apporto umano è pianificato e controllato.

 

Sensazionalismi

Tocca quindi a Corrado Fontana, giornalista con particolare impegno in economia sociale e finanza etica. Il suo ruolo è appunto quello di estrapolare la funzione dei media, eventuali scorrettezze comunicative a carattere sensazionalistico e in particolare non dovrebbe essere un oppositore a spada tratta. Durante la seconda parte della serata non sono mancati battibecchi e smentite fra i due espositori, voci dalla sala con interventi non richiesti.

 

Cultura di base

Volete sapere "chi ha vinto"? La questione è troppo seria per banalizzare: qui si parla del valore assoluto, il futuro e sopravvivenza stessa della razza umana, quindi direi semplicemente che sostenitori e detrattori sono entrambi cresciuti. Ci sono tutte le premesse di interesse e successo delle prossime due riunioni di mercoledì 14 e 21 ottobre, in cui le voci si moltiplicheranno e quindi le visuali saranno ancora più ampie. In altre parole si farà cultura di base, ciò che spesso manca perché siano adeguate le decisioni ai vertici.

355