13-09-2020 ore 14:30 | associazione libera artigiani
di Giovanni Colombi

La Libera Artigiani Crema vi aiuta a ottenere liquidità e contributi per la vostra azienda

Esistono diverse opportunità di finanza agevolata per le imprese, opportunità che spesso passano in sordina, non ricevendo la giusta risonanza. A colmare questa lacuna ci pensa la Libera associazione Artigiani di Crema, la prima associazione del territorio cremasco per numero di servizi messi a disposizione dei propri associati, sia imprenditori che professionisti. Il suo staff, sempre aggiornato sulle ultime novità legislative e caratterizzato da un’elevata preparazione tecnica, è pronto a dare tutte le indicazioni necessarie in merito ai seguenti bandi, finalizzati a favorire lo sviluppo aziendale e a garantire la liquidità necessaria a far fronte a questo periodo di crisi.

 

Bando “Al Via” e “Al Via Fast”

I programmi di investimento delle imprese possono essere sostenuti con svariate agevolazioni, soprattutto se mirano al modello produttivo 4.0. Regione Lombardia mette a disposizione, fino al 30 giugno 2021, il bando “Al Via” (fondo perduto, tasso agevolato e garanzia), a cui, dal prossimo 22 settembre 2020, si aggiunge la nuova misura “Al Via Fast”, che rende più semplice ottenere l’agevolazione composta da fondo perduto, nella misura del 15%, e tasso agevolato, nella misura dell’85%, degli investimenti ammessi, oltre a una garanzia sul finanziamento. In alternativa, le imprese possono usufruire del contributo in conto impianti, nella misura massima del 10%, offerto dalla legge “Sabatini”, a fronte di investimenti in nuovi beni strumentali.

 

Credito d’imposta 4.0

Per tutti gli investimenti sostenuti nel 2020 e quelli consegnati entro il 30 giugno 2021, che permettono l’adozione del modello 4.0, le imprese possono usufruire del credito d’imposta 4.0. Questo importante strumento permette un risparmio fiscale nella misura del 40% del valore del bene ed è cumulabile sia con la legge “Sabatini” che con il bando “Al Via”.

 

DPI e dispositivi medici: contributi al 75%

Fino al 15 ottobre 2020, le imprese lombarde che avviano o incrementano la capacità produttiva finalizzata alla produzione di DPI o dispositivi medici che permettano di fronteggiare l’emergenza Covid-19 possono usufruire del contributo a fondo perduto, nella misura del 75%, per l’acquisto di macchinari, attrezzature e impianti di produzione. Per presentare la domanda l’investimento deve già essere ultimato e la produzione di DPI o DM già avviata; sono ammissibili le spese a partire dall’8 marzo 2020.

 

Contributi per la valorizzazione di brevetti, disegni e marchi

Il ministero dello Sviluppo economico ha messo a disposizione delle PMI operanti su tutto il territorio nazionale “Brevetti+”, “Disegni+” e “Marchi+”, tre bandi mirati alla valorizzazione economica dei titoli di proprietà industriale. L’obiettivo è quello di favorire la capacità competitiva e innovativa delle PMI, attraverso la concessione di contributi a fondo perduto, nella misura massima dell’80%, per spese legate alla valorizzazione economica dei brevetti e dei disegni e alla tutela dei marchi. Le aperture dei bandi sono previste, rispettivamente, il 30 settembre per “Marchi+”, il 14 ottobre per “Disegni+” e il 21 ottobre per “Brevetti+”.

 

Nuova edizione del bando “Archè” per le neo costituite

Regione Lombardia ha deliberato l'apertura della nuova edizione del bando “Archè”, riservato alle imprese attive da almeno 12 mesi e da non più di 48 mesi alla data di presentazione delle domande, dall’11 al 18 settembre 2020. Le domande saranno soggette a una procedura valutativa con graduatoria finale. Verranno finanziate le seguenti spese: spese di affitto della sede operativa, consulenze per il consolidamento aziendale, acquisto e leasing di macchinari, attrezzature ed impianti (ammissibili anche spese di impiantistica relative all'installazione dei macchinari), acquisto di software, spese di certificazione di qualità e deposito di marchi e brevetti, consulenza specialistica (legale e fiscale), oltre a una quota di spese generali. L'agevolazione consiste in un fondo perduto, nella misura massima del 50%, con un tetto massimo di 75.000 euro. L'investimento minimo ammissibile è pari a 30.000 euro.

 

Liquidità

Nel corso dei primi mesi dell’anno, sono stati messi a disposizione delle imprese svariati strumenti, con l’obiettivo di favorire l’accesso al credito delle imprese. Oltre a “Credito Adesso Evolution”, il cui sportello è stato riaperto lo scorso 2 settembre, in seguito al rifinanziamento del fondo, ricordiamo il Fondo di Garanzie MCC, Garanzia Italia di SACE SIMEST, Fai Credito e il nuovo Più Credito Liquidità.

 

Per informazioni

La Libera Associazione Artigiani di Crema vi aspetta in una delle sue tre sedi, dove potrete contare sul supporto di professionisti e consulenti specifici, come le commercialiste Eleonora Agazzi e Matilde Fiammelli, e lo stesso direttore della Libera, Renato Marangoni, consulente del lavoro, che vi guideranno passo dopo passo nell’iter di presentazione delle relative domande. Di seguito i contatti della Libera Artigiani: sede di Crema (tel. 0373/2071; indirizzo email: laa@liberartigiani.it); sede di Pandino (tel. 0373/91618) e sede di Rivolta d’Adda (tel. 0363/78742).

862
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi