13-05-2019 ore 12:18 | Economia - Associazioni
di Giovanni Colombi

Coldiretti, danni ingenti per il maltempo nel Cremasco. Raccolti e strutture danneggiate

L'ondata di maltempo ha colpito sabato la Lombardia ha creato diversi danni nelle campagne. Grandine, vento forte e piogge abbondanti che hanno flagellato la regione ha provocato danni a mais, frumento, orzo, vigneti, frutta, verdura e problemi alle strutture come serre, tunnel e tetti di stalle scoperchiati. La Coldiretti Lombardia, con i tecnici delle varie province, sono impegnati in un primo monitoraggio.


Raccolti distrutti
Tra le zone colpite anche il Cremasco, da Rivolta d’Adda a Crema, da Camisano ad Offanengo. Forti i danni a strutture e colture. “E’ stata una grandinata terribile – commenta Faviano Lanfranchi, agricoltore di 35 anni di Offanengo – nei campi di coste tutto il raccolto è andato distrutto, ma il danno più grave è sui campi che avevo seminato, quelli dove fra qualche tempo avrei raccolto zucchine, angurie, zucche e fagioli”. Come testimonia Pietro Festini di Camisano, “la tromba d’aria ha strappato il tetto del nostro allevamento di maiali. Nei campi orzo e frumento sono stesi al suolo, mentre le piantine di mais sono state spezzate dalla grandine”. Danni si sono registri anche in varie aree del Soresinese e del Cremonese.

102

 La redazione consiglia:

cronaca - Cremasco
Come previsto dall'allerta meteo della Protezione civile della Lombardia, poco dopo le 18 un violento temporale ha battuto il Cremasco. Grandine e raffiche di vento hanno procurato diversi danni...
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato