13-02-2024 ore 16:08 | confcommercio
di Giovanni Colombi

Confcommercio. Bando per le eccellenze della gastronomia: dagli acquisti alle assunzioni

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle foreste ha confermato l’apertura del bando a sostegno delle eccellenze della gastronomia e dell’agroalimentare italiano.
 

Confcommercio Provincia di Cremona mette a disposizione degli esercizi pubblici interessati tutto il know how e l’esperienza del proprio ufficio bandi, gestito da esperti nella compilazione e nella gestione delle pratiche per accedere al contributo.
 

Il bando, che aprirà il prossimo 01 Marzo, intende promuovere e sostenere le imprese nei settori della ristorazione e della pasticceria attraverso la concessione di contributi a fronte di investimenti in macchinari professionali e altri beni strumentali durevoli, nonché favorire l’assunzione di nuove professionalità, sostenendo contratti di apprendistato riservati di giovani diplomati nei servizi dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera di età inferiore a 30 anni.
 

Il contributo verrà erogato in regime de minimis con le seguenti caratteristiche:

Le spese ammissibili relative all’acquisto di macchinari e attrezzature professionali nuovi di fabbrica, necessari per la produzione e la vendita di prodotti agroalimentari di alta qualità sarà a fondo perduto fino al 70% delle spese ammissibili, con un massimo di 30.000 euro per ciascuna impresa.
 

Per quanto riguarda l’assunzione di giovani apprendisti, invece, è previsto un contributo lordo a fondo perduto per l’assunzione di giovani diplomati under 30con contratto di apprendistato – nei servizi dell’enogastronomia, il contributo è di massimo 6.000 euro per ciascun anno di apprendistato.
 

Potranno accedere alla misura le imprese classificate secondo i seguenti codici ATECO.

56.10.11 – ristorazione con somministrazione, per le quali è richiesto il possesso di uno dei seguenti requisiti: essere regolarmente costituite ed iscritte come attive nel Registro delle Imprese da almeno 10 anni; aver acquistato, nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del decreto, prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, SQNZ e prodotti biologici per almeno il 25% del totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso periodo.

56.10.30 – gelaterie e pasticcerie – e 10.71.20 – produzione di pasticceria fresca – per le quali è richiesto il possesso di uno dei seguenti requisiti: essere regolarmente costituite ed iscritte come attive nel Registro delle Imprese da almeno 10 anni; aver acquistato nei dodici mesi precedenti la data di pubblicazione del decreto, prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI e prodotti biologici per almeno il 5% del totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso periodo.

 

Il bando aprirà il prossimo 01 marzo ma stiamo già raccogliendo candidature da imprese interessate. Per maggiori informazioni – spiega Stefano Anceschi, direttore generale di Confcommercio Provincia di Cremona- è possibile contattare il nostro ufficio bandi che fornirà tutta l’assistenza necessaria per accedere al contributo; dallo studio di fattibilità sino alla compilazione ed erogazione dell’importo deliberato.
 

Per maggiori informazioni e per usufruire del servizio di consulenza dell’ufficio bandi di Confcommercio Cremona è possibile scrivere a [email protected] oppure contattare il numero 3270619441.

1693