12-01-2018 ore 10:35 | Economia - Mercati
di Ilaria Bosi

Cave. Minerali estratti, Lombardia oltre le 32 milioni di tonnellate. In Puglia sono 'solo' 18

Con oltre 32,3 milioni di tonnellate di minerali estratti da cave la Lombardia si conferma la prima regione italiana del settore. Molto staccata la Puglia con poco meno di 18,7 milioni di tonnellate e il Piemonte con 15 milioni di tonnellate. Le tre regioni racchiudono il 38% di tutto il materiale estratto dalle cave. I dati sono relativi al 2014 e sono ufficializzati nell’Annuario statistico 2017 dell’Istat.

 

Sabbia e ghiaia

Tra i materiali maggiormente estratti dalle cave lombarde sabbia e ghiaia, per le quali si posiziona al primo posto per quantità con poco più di 23 milioni di tonnellate, seguita dal Piemonte e dal Veneto. Dalle miniere lombarde si estrae principalmente marna da cemento: 1,5 milioni di tonnellate la metà del totale estratto nel Nord Italia.


Cave e miniere

La Lombardia è terza per numero di cave con l’8,8% ei 5.209 siti nazionali dopo Sicilia (10,6%), Piemonte (9,4%) ed è seguita da Veneto (8,7%), Puglia (8,2%) e Toscana (7,6%). Delle 143 miniere italiane, si trovano in Lombardia l’8,4%, il 18,8% in Piemonte e Sardegna e il 9,8% in Toscana.

Oggi al cinema