10-12-2022 ore 00:00 | confartigianato
di Giovanni Colombi

Confartigianato Crema. Attivato il nuovo servizio 'Successioni': tutte le informazioni

Come anticipato in occasione della recente presentazione del servizio “Contratti di Locazione”, lo “Sportello Caaf” della Confartigianato Imprese Crema, raccogliendo numerose richieste in tal senso, ha reso operativo proprio in questi giorni un altro importante strumento, quello relativo alle “Successioni”. Il servizio, gestito con competenza, professionalità e riservatezza, è aperto a tutti, sia associati che non associati, e garantisce assistenza e consulenza per le pratiche di “successione” sollevando il diretto interessato dal disbrigo di faticose e complesse procedure.

 

Cosa prevede il servizio

Il Servizio dello “Sportello Caaf” Confartigianato Imprese Crema prevede:

- la predisposizione della dichiarazione di successione e tutte le autocertificazioni occorrenti;

- la richiesta delle visure catastali riguardanti le proprietà immobiliari intestate in tutto o in parte al defunto;

- il calcolo delle imposte in autoliquidazione e successione;

- la trasmissione telematica della dichiarazione di successione alla Agenzia delle Entrate competente per territorio;

- la predisposizione della documentazione necessaria allo svincolo dei conti correnti bancari, postali, dossier, titoli, etc.;

- la compilazione e presentazione della domanda di voltura catastale all’Agenzia del Territorio per riunione usufrutto/nuda proprietà.

 

Termini e modalità di presentazione

È opportuno ricordare che la dichiarazione di successione deve essere presentata dagli eredi entro 12 mesi dalla data di apertura della successione che coincide con la data del decesso del de cuius.

La dichiarazione di successione e la domanda di volture catastali, così come il versamento delle imposte catastali e ipotecarie, devono essere effettuate esclusivamente in modalità telematica.

 

Imposta di successione

Sono obbligati al pagamento dell’imposta di successione gli eredi e i legatari che beneficiano di: beni immobili e diritti reali immobiliari; azioni e quote di partecipazione al capitale di società; obbligazioni (con esclusione dei titoli di Stato); aziende; crediti e denaro; beni mobili (gioielli, ecc).

Per l’imposta di successione vengono applicate quattro aliquote diverse a seconda del grado di parentela dell’erede.

 

Imposte ipotecarie e catastali

Quando nell’attivo ereditario ci sono beni immobili o diritti reali immobiliari, oltre all’imposta di successione sono dovute anche le imposte ipotecarie e catastali. Se all’interno dell’asse ereditario vi è un immobile che andrà destinato come “prima casa” è previsto il pagamento dell’imposta ipotecaria e catastale in misura fissa (€ 200 per ciascuna imposta). Per ulteriori informazioni e chiarimenti e per fissare un appuntamento è possibile contattare la responsabile del servizio Barbara Rovescalli al numero 0373-420039 oppure tramite mail all’indirizzo [email protected].

1433