10-10-2017 ore 14:01 | Economia - Associazioni
di Gianni Carrolli

Mcl. Nuovo anno sociale, presto un centro a Cremona. Fusari: “raggio d’azione ampliato”

Oltre un centinaio di persone – tra soci, dirigenti e simpatizzanti – ha partecipato alla serata di inaugurazione del nuovo anno sociale del Movimento cristiano lavoratori del Cremasco. La cerimonia si è aperta con la messa celebrata presso la Basilica di Santa Maria della Croce da don Angelo Frassi e dagli assistenti ecclesiastici dei circoli Mcl. “Un bel momento spirituale”, commenta il presidente Michele Fusari, un invito ai soci e volontari Mcl a “guardare sempre più al futuro con serenità, per essere di aiuto portando linfa di speranza a tutte le persone che incontrano”.

 

Dai tesseramenti alle aperture

La serata è proseguita a Torlino Vimercati. Nel corso della cena, il presidente ha ringraziato i soci per i “lusinghieri risultati di crescita del Movimento in reputazione, radicamento e visibilità”: per il terzo anno di fila “il numero di soci tesserati sul territorio ha superato le 6 mila unità”. Nel 2018 verrà inoltre aperto il centro servizi alla persona a Cremona, la prima nel capoluogo: “un forte segnale che tutta la dirigenza ha voluto dare in un contesto economico in cui si intravede la ripresa ma regna ancora la stagnazione, un’ulteriore conferma di come il Movimento cerca di intercettare le richieste e i bisogni della gente ampliando il proprio raggio di azione e di operatività”.

Oggi al cinema