08-01-2021 ore 14:25 | associazione libera artigiani
di Giovanni Colombi

Scopri con la Libera artigiani di Crema quali sono le agevolazioni che ti spettano

La nuova legge di Bilancio 2021 contiene diverse agevolazioni per le imprese, in questo periodo di forte crisi, e di seguito intendiamo mettervi al corrente delle misure principali, sottolineando come per ciascuno di questi provvedimenti potete trovare consulenza e approfondimento nei nostri uffici. La Libera Associazione Artigiani di Crema è infatti pronta a fornirvi ogni informazione al riguardo, grazie al costante aggiornamento del suo staff e al vantaggio di poter contare su esperti in ogni ambito, a cominciare dal segretario dell’associazione di categoria, Renato Marangoni. Ecco, in dettaglio, alcune delle misure che interessano maggiormente le imprese del nostro territorio: riguardano l’accesso a bandi per ottenere rimborsi agli investimenti effettuati per la transizione alle tecnologie 4.0. Grazie alla convenzione con la Pellegrino Consulting Services, la Libera Artigiani è in grado di garantirvi tutto il supporto di cui avete bisogno.

 

Credito d’imposta 4.0

Per tutti gli investimenti in beni materiali 4.0, effettuati dal 16 novembre 2020 al 31 dicembre 2021 (con consegna dei beni fino al 30 giugno 2022) è previsto un credito d’imposta a seconda dell’ammontare dell’investimento:

- nella misura del 50% per la quota d’investimenti fino a 2,5 milioni di euro;

- nella misura del 30% per la quota di investimenti superiore ai 2,5 milioni di euro e fino a 10 milioni di euro;

- nella misura del 10% per la quota di investimenti superiore ai 10 milioni di euro e fino a 20milioni di euro.

Le percentuali del credito d'imposta scenderanno rispettivamente al 40%, 20% e 10% per gli investimenti effettuati a partire dal 1 gennaio 2022 al 31 dicembre 2022 (con consegna dei beni fino al 30 giugno 2023). Investimenti in beni immateriali 4.0, effettuati dal 16 novembre 2020 al 31 dicembre 2022 (con consegna dei beni fino al 30 giugno 2023): è previsto un credito d’imposta nella misura del 20% per investimenti nella misura massima di 1 milione di euro. Sia per i beni materiali che per i beni immateriali, la fruizione del credito d’imposta avverrà tramite compensazione in tre quote annuali, a partire dall’anno di interconnessione del bene.

 

Nuova Sabatini

L’erogazione del contributo passerà dalle attuali 6 quote annuali a una soluzione unica, come attualmente avviene per gli investimenti di valore inferiore a 200.000 euro, con notevoli vantaggi per le imprese richiedenti.

 

Credito d'imposta per ricerca e sviluppo

Questo credito è prorogato fino al periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2022. Da sottolineare l'incremento delle percentuali di contributo e i massimali di spesa:
- per le attività di ricerca e sviluppo si passa dal 12% al 20% e da un massimale di spese di 3 milioni a 4 milioni di euro;

- per le attività di innovazione tecnologica si passa dal 6% al 10% e da un massimale di spese di 1,5 milioni a 2 milioni di euro;

- per le attività di design e ideazione estetica si passa dal 6% al 10% e da un massimale di spese di 1,5 milioni a 2 milioni di euro;

- per le attività di innovazione tecnologica, finalizzate al raggiungimento di obiettivi di transizione ecologica o di innovazione digitale 4.0, si passa dal 10% al 15% e da un massimale di spese di 1,5 milioni a 2 milioni di euro.

 

Credito d'imposta formazione 4.0

L’operatività di questo strumento viene prorogata di 2 anni. Ecco le nuove spese ammissibili:

- spese di personale relative ai formatori per le ore di partecipazione alla formazione;

- costi di esercizio relativi a formatori e partecipanti alla formazione direttamente connessi al progetto di formazione (quali le spese di viaggio, le spese di alloggio, i materiali e le forniture con attinenza diretta al progetto, l'ammortamento degli strumenti e delle attrezzature nella misura in cui sono utilizzati esclusivamente per il progetto di formazione);

- costi dei servizi di consulenza connessi al progetto di formazione;

- spese di personale relative ai partecipanti alla formazione e le spese generali indirette (spese amministrative, locazione, spese generali), per le ore durante le quali i partecipanti hanno seguito la formazione.

 

Internazionalizzazione delle imprese

Vengono rifinanziate le agevolazioni gestite da Simest, a sostegno di programmi di rafforzamento patrimoniale delle imprese esportatrici e delle imprese italiane che attuano programmi di internazionalizzazione.

 

Per informazioni

Per saperne di più, vi invitiamo a contattare i nostri uffici sul territorio: a Crema (tel. 0373/2071; email: laa@liberartigiani.it), Pandino (tel. 0373/91618) e Rivolta d’Adda (tel. 0363/78742). Se avete necessità di finanziamenti, vi ricordiamo che nelle nostre tre sedi potete prendere appuntamento anche con i referenti territoriali di Artfidi, il nostro confidi. Luca Bandini e Sara Tambani saranno a vostra disposizione per aiutarvi a ottenere i crediti di cui avete bisogno (tel. 0373/207227). Non perdete l’occasione di rinnovare o effettuare la vostra iscrizione alla Libera Associazione Artigiani di Crema, per beneficiare di tutti servizi che l’associazione di categoria è in grado di offrirvi (la Libera Artigiani è la prima associazione del territorio per numero di servizi offerti) e per avere la possibilità di accedere a bandi e finanziamenti regionali e camerali.

1211
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi