07-08-2023 ore 16:40 | confcommercio
di Giovanni Colombi

Confcommercio, Fnaarc si rinnova e investe sul futuro anche in provincia di Cremona

Il nuovo logo di Fnaarc, la Federazione degli agenti e rappresentanti di commercio aderente a Confcommercio, è stato presentato a Milano nel corso dell’assemblea nazionale tenutasi nelle scorse settimane. Fnaarc ha voluto aggiornare la propria immagine con un logo di semplice lettura, immediato, a partire dal naming: si è scelto di aggiungere la parola “Agenti” per rivolgersi immediatamente alla categoria, stimolando senso di riconoscimento ed appartenenza. Ma l’assemblea Milanese è stata anche l’occasione per un rilancio delle attività dello storico sindacato che oggi più che mai guarda al futuro. Gli agenti di commercio, malgrado la crescita delle vendite online, sono figure professionali ancora molto richieste dal mercato. Inoltre, considerata l’età media di 50 anni della categoria, si prevede nel prossimo futuro un importante ricambio generazionale che aprirà le porte della professione ai giovani.

 

Spiega Dino Barbieri, presidente di Fnaarc Confcommercio Provincia di Cremona: “Occorre far conoscere ai giovani agenti di commercio il valore dell’Associazione e il vantaggio di essere iscritti – Fare l’agente è un lavoro molto bello e impegnativo, ricco di sfaccettature e stimolante, ma bisogna tutelarsi. E’ importante che come associazione ci sia da parte nostra una azione di sostegno e formazione per coloro che sceglieranno si intraprendere questa attività imprenditoriale. Il nuovo logo vuole dare maggiore visibilità alla nostra Federazione e far conoscere la tutela, i servizi e le opportunità che si possono ottenere facendo parte di una grande comunità di colleghi come la nostra. Sarà inoltre importante il dialogo con le piccole e medie imprese che devono riconoscere il ruolo centrale della rete di vendita degli agenti, fondamentale per il proprio sviluppo“. In provincia di Cremona, per affrontare le nuove sfide di un mercato sempre più competitivo ed in continuo mutamento, Fnaarc ha potenziato la propria struttura con nuove competenze; ha ampliato l’offerta di servizi come, ad esempio, l’assistenza nella compilazione delle pratiche; ha incrementato le attività di comunicazione, sempre più coordinata ed uniforme ed è al lavoro per eventi di informazione e supporto agli associati, che si terranno a partire dall’autunno.

 

Al centro del dibattito nazionale anche l’attuale situazione del settore. Secondo il presidente nazionale Alberto Petranzan “Si tratta di un lavoro che, se intrapreso in maniera consapevole, può dare grandi soddisfazioni. Tuttavia, non tutti i mandati d’agenzia proposti sono sostenibili e vantaggiosi: da un lato è quindi importante, soprattutto per chi non ha esperienza, rivolgersi all’Associazione per tutelare i propri diritti ed interessi; dall’altro, le piccole e medie imprese devono riconoscere il ruolo centrale della rete di vendita degli agenti, fondamentale per il proprio sviluppo. Basta clausole capestro, le case mandanti devono riconoscere il valore del lavoro di noi agenti. La mancanza del ricambio generazionale sta iniziando a mettere in difficoltà alcune reti commerciali. È necessario che anche le aziende si pongano il problema se vogliono presidiare i territori, arginare la concorrenza spietata dell’online e avere uno sviluppo solido dei propri fatturati. Se noi abbiamo la possibilità di svilupparci, allora anche le aziende potranno svilupparsi, e viceversa. Noi siamo la loro faccia sul mercato”.

 

Fondata nel 1945, FNAARC è l’organizzazione di categoria degli Agenti e Rappresentanti di Commercio più rappresentativa in Italia con oltre 100 sedi sul territorio nazionale. Firmataria degli Accordi Economici Collettivi, rappresenta la categoria degli Agenti di Commercio presso le autorità politiche, amministrative ed economiche. Aderisce a Confcommercio e offre tutela sindacale, consulenza contrattuale, legale e fiscale, oltre a convenzioni esclusive per i propri associati. Per informazioni sulle attività nella Provincia di Cremona è possibile contattare la sede di Crema al numero 0373 399988 oppure la sede di Cremona al 0372.567611

1658