06-09-2022 ore 20:33 | Economia - Mercati
di Gloria Giavaldi

Il mercato di via Verdi scommette sui battitori: 'incantiamo il pubblico con prodotti particolari'

Sotto la terza pensilina di via Verdi, un nuovo banco dai colori tenui cattura l'attenzione dei passanti. Propone creme di vario tipo, particolari, per persone di tutte le età, “ma la vera novità è che da oggi Crema fa spazio ai battitori, ambulanti che si pongono come primo obiettivo quello di divertire, di intrattenere rapporti con la clientela, di vivificare le piazze proponendo prodotti molto particolari”. Giuseppe Serra Capriola dell'associazione Battitori regione Lombardia, è figlio d'arte. “Mio padre faceva il battitore”. Da quando “quello del battitore era un sistema di vendita radicato nelle piazze dei mercati. Il nostro lavoro si basa sul sistema di incanto. Vogliamo coinvolgere le persone e provare a stupirle con prodotti particolari”. Alimentari e non, ogni volta “in modo diverso”. Così facendo “cambiano gli attori e anche le proposte”.

 

Il mercato di oggi

Per agganciare la clientela in via Verdi si ricorre anche a modalità tradizionali. Serra Capriola distribuisce volantini, sorride e poi chiede di condividere esperienze. L'ascolto è l'alleato migliore. “Questa mattina per noi è un banco di prova, quando ci approcciamo ad una nuova piazza non dobbiamo avere pretese. Dobbiamo presentarci, osservare i cremaschi, ascoltarli e farci spazio piano piano nelle loro vite”. In una parola, serve “fidelizzare i clienti, riportando in auge anche a Crema una tradizione antica in un tempo in cui i mercati sono cambiati”. Sono “una cosa diversa, sono servizi”. Una volta “venire al mercato era quasi un obbligo, una consuetudine cui non potevi rinunciare, perché c'era solo quello. Ora con l'avvento dei centri commerciali e del web il mercato ha cambiato il suo valore”. Non è più luogo di ritrovo, appuntamento fisso, è punto di riferimento per “una ridotta utenza abituale”. Nonostante questo“la nostra associazione, che riunisce 25 famiglie di ambulanti, ha grandi aspettative su Crema, l'abbiamo sempre concepita come una buona piazza, vedremo”.

 

Il nuovo volto del commercio locale

Anche l'assessore al commercio Franco Bordo si è detto “colpito dalla proposta odierna. Non avevo idea del prodotto o dei prodotti che sarebbero stati proposti. E questo è un altro elemento di novità, i prodotti cambiano ogni volta, per creare sorpresa negli utenti, oltre a modalità spesso sceniche che siamo abituati a vedere in tv”. La proposta proseguirà in città in via sperimentale fino a fine ottobre nelle giornate di martedì e giovedì “queste giornate contano un'assenza di ambulanti pari al 30 per cento rispetto a quelli presenti il sabato. Vogliamo ravvivare il mercato di via Verdi anche facendo spazio ai battitori”. Se la risposta dell'utenza dovesse essere positiva "verranno aumentati i posteggi resi disponibili per questa tipologia di vendita". La novità “rientra in una strategia complessiva posta in essere dall'assessorato al commercio per rilanciare il mercato più importante di tutta la provincia. Intanto, ora, attraverso i battitori aumentiamo il numero delle presenze, poi dal prossimo anno apriremo un bando per l'adesione di nuovi ambulanti fissi e porteremo avanti un importante progetto di riqualificazione dell'area mercatale che migliori la manutenzione, le pavimentazioni, l'accessibilità per persone con disabilità e consenta la dotazione di acqua corrente in quelle pensiline dedicate ai banchi della frutta”.

6394