06-03-2018 ore 18:34 | Economia - Sindacati
di Rebecca Ronchi

Otto marzo, lo sciopero globale delle donne. Possibili difficoltà nel trasporto pubblico

L'unione sindacale di base, l’Usi lavoro privato e i Cobas lavoro privato hanno indetto uno sciopero generale di 24 ore per giovedì 8 marzo, in sostegno dello “sciopero globale delle donne” organizzato in Italia dal movimento Non una di meno“contro la violenza maschile, la violenza economica, la precarietà e le discriminazioni di genere. Lo sciopero riguarderà tutte le lavoratrici e i lavoratori – non gli iscritti e le iscritte a Usb – e potrebbe causare alcuni disagi soprattutto nel trasporto pubblico: con modalità e orari diversi, infatti, potrebbero astenersi dal lavoro i dipendenti delle società di trasporto locale e nazionale. In tutta Italia ci saranno manifestazioni e cortei.

 

Le ragioni dello sciopero

Come spiega il referente territoriale della Cub, Carmine Fioretti, “la proclamazione dello sciopero nazionale trova ragione per protestare contro la violenza sulle donne, esercitata, oltre che nel rapporto tra i sessi, nelle politiche del lavoro, attraverso costanti discriminazioni nell’iter lavorativo, nella crescita della precarietà e della disoccupazione femminile, nella società, con politiche economiche e sociali che tagliano i servizi sociali, scuola e sanità su tutte”.

 

Conciliazione lavoro e famiglia

“Le condizioni generate dalle regole dell'economia mondiale impongono alle donne di portare il peso di più ruoli: dal lavoro di riproduzione sociale biologico (maternità), al lavoro di cura e assistenza in seno alla famiglia (bambini, anziani ed ammalati), al lavoro domestico, fino a quello professionale nell'ambito del lavoro pubblico e privato. Questo grosso carico di lavoro domestico, di cura e professionale strutturato su più turni, con tempi e ritmi vincolati dall'organizzazione della produzione, si rende sempre più difficile conciliare i tempi della vita familiare con quelli dell'attività lavorativa e ancor meno con le esigenze personali”.

Oggi al cinema