04-11-2023 ore 14:40 | confartigianato
di Giovanni Colombi

Confartigianato imprese Crema: guida delle imprese nella sostenibilità e ''transizione verde''

Confartigianato si conferma protagonista della sostenibilità e guida degli artigiani e delle piccole imprese nelle transizioni green ed energetica.

 

Lo ha dimostrato il successo della “Settimana per l’energia e la sostenibilità” appena conclusa che ha visto il Sistema Associativo mobilitato in tutta Italia con oltre 55 eventi realizzati in 50 sedi territoriali, con il coinvolgimento di 6 mila persone e oltre 300 studenti.

 

Numeri che sono stati riassunti in occasione dell’evento conclusivo della “Settimana”, svoltosi a Roma nella sede Confederale a cui hanno partecipato il presidente di Confartigianato Marco Granelli; Giacomo Vigna, dirigente della Direzione Generale per la politica industriale, l’innovazione e le PMI del Ministero delle Imprese e del Made in Italy; Michele Zilla, Direttore generale del COBAT (Piattaforma di Servizi per l’Economia Circolare), Bruno Panieri, Direttore Politiche economiche di Confartigianato, unitamente ad alcuni imprenditori dei settori moda, ceramica e food che hanno testimoniato la capacità di realizzare prodotti sostenibili nei loro settori.

 

“La ‘Settimana per l’Energia e la Sostenibilità’ è stata un’importante occasione di confronto a tutto campo tra Confartigianato, le imprese, le istituzioni, gli esperti italiani e di livello internazionale su tutti i pilastri della sostenibilità economica, sociale e ambientale, con l’obiettivo di costruire ed orientare un nuovo modello possibile di sviluppo economico e sociale in cui l’artigianato e la micro e piccola impresa possono essere protagoniste” ha sottolineato il presidente della Confartigianato Imprese Crema Pierpaolo Soffientini riprendendo le conclusioni del presidente nazionale Marco Granelli.

 

Gli artigiani e le Mpi sono già impegnati in azioni per ridurre l’impatto ambientale delle proprie attività, - ha proseguito Soffientini – ma anche ad operare in modo etico e responsabile verso le comunità di appartenenza e nel rispetto del territorio. Le imprese che come Confartigianato rappresentiamo, per la loro caratteristica e loro natura, possono essere, e in molti casi lo sono già, il motore di una ‘giusta’ transizione verso la sostenibilità ambientale, economica e sociale”.

 

“Sono sforzi che devono però essere accompagnati da politiche e interventi orientati ad affrontare la transizione in atto. – ha concluso il presidente della Confartigianato Crema – C’è molto da fare sul piano delle politiche pubbliche, nel campo degli investimenti pubblici per la lotta al cambiamento climatico, per l’eliminare della burocrazia che spesso rallenta i processi virtuosi e ostacola l’attivazione di nuovi e fondamentali strumenti, come le Comunità Energetiche. E’ necessario ‘mettere a terra’ un sistema efficiente di incentivi che favoriscano l’autoproduzione di energia e l’efficienza energetica degli impianti produttivi, fortunatamente previsti, grazie ad un’importante azione di pressione sulle istituzioni da parte della nostra Confederazione, nel PNRR integrato dal programma RepowerEU”.

 

E proprio l’impegno del Governo è stato testimoniato da Giacomo Vigna, dirigente del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, il quale, dopo aver apprezzato l’iniziativa di Confartigianato, ha sottolineato “la necessità di scelte razionali e ponderate, soprattutto adeguate alle micro e piccole imprese, nell’applicazione delle norme in materia ambientale”.

 

La “Settimana per l’Energia e la Sostenibilità” non ha rappresentato un momento isolato o un punto di arrivo, bensì una tappa fondamentale di un percorso che vedrà impegnata la Confederazione, con tutte le sue articolazioni regionali e territoriali, e le imprese associate nei prossimi anni.

 

In prima linea, come sempre, anche su questa partita c’è e ci sarà Confartigianato Lombardia, con le 15 associazioni territoriali aderenti tra cui la Confartigianato Imprese Crema, pronte a mettere in campo una serie di iniziative e di servizi sfidanti che possano aiutare le imprese a cogliere la sfida e essere al centro di questa importante transizione.

2204