04-02-2015 ore 10:03 | Economia - Scadenze fiscali
di Ramon Lombardi

Agenzia entrate. Le nuove funzioni del Civis: alla chiusura delle pratiche il contribuente sarà avvisato via mail o sms

Il servizio telematico Civis si arricchisce di una nuova funzionalità: un avviso di chiusura della pratica che arriva direttamente sulla casella di posta elettronica o sul telefono cellulare. Gli utenti del canale, che permette di ottenere assistenza sulle comunicazioni di irregolarità, sugli avvisi telematici e sulle cartelle di pagamento, possono chiedere di ricevere gratuitamente, via email o via sms, l’avviso di conclusione delle istanze presentate a partire da martedì 3 febbraio.

 

Avviso telematico

Alla chiusura della pratica, l’Agenzia delle Entrate invia la comunicazione all’indirizzo di posta elettronica e/o al numero telefonico scelto dall’utente. Il messaggio fornisce il protocollo rilasciato a seguito della presentazione dell’istanza: l’utente può, quindi, accedere alla sezione Civis dedicata alla consultazione e conoscere l’esito della sua richiesta. Il Civis permette agli utenti di richiedere assistenza telematica sulle comunicazioni di irregolarità, sugli avvisi telematici e sulle cartelle di pagamento.

 

Le irregolarità

I contribuenti che ricevono una comunicazione di irregolarità o gli intermediari cui è inviato un avviso telematico a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni possono utilizzare Civis per richiedere la correzione delle irregolarità rilevate e quindi sanare le eventuali anomalie oppure segnalare alle Entrate le ragioni per cui si ritiene non dovuto il pagamento.

Oggi al cinema