02-01-2021 ore 14:18 | confartigianato
di Giovanni Colombi

Confartigianato Crema, potenziato lo sportello Privacy per le imprese del territorio

Tra i servizi innovativi a disposizione delle imprese offerti dalla Confartigianato Crema tramite la società di servizi “Artigianservice Srl” vi è lo “Sportello Privacy”. Con l’entrata in vigore del regolamento europeo per il trattamento e la protezione dei dati personali (GDPR 679/2016) è stato attivato questo nuovo servizio in grado di fornire agli imprenditori, oltre a tutte le informazioni sull’argomento, le soluzioni pratiche e operative più rispondenti alle proprie necessità così da potersi adeguare alla normativa in modo sicuro, rapido, snello e anche economicamente vantaggioso, evitando così di incorrere nel rischio delle elevate sanzioni penali e amministrative previste dalla disciplina.

 

Lo sportello Privacy

Con il nuovo anno lo “Sportello Privacy” associativo verrà ulteriormente potenziato, implementando procedure ancor più efficaci e sicure rispondenti all’evoluzioni che la materia in questione ha fatto registrare dalla sua entrata in vigore, maggio 2018, ad oggi. “Tengo subito a precisare che questa evoluzione del servizio non comporterà alcun aggravio né di procedure né di costi per le imprese, che continueranno ad essere seguite e guidate dalla struttura associativa e dal poule di esperti che operano in stretta sinergia con noi – ha sottolineato il segretario della Confartigianato Crema Giulio Baroni, referente dello “Sportello” – La materia in questione, di per se già molto ostica, è oggetto di continua evoluzione e interpretazione. Oltretutto alcune misure di contrasto e contenimento dell’emergenza sanitaria Covid19 previste dalle disposizioni nazionali e regionali ancora in vigore e a cui devono attenersi le imprese, quali ad esempio la misurazione della temperatura a dipendenti, fornitori e clienti, la registrazione dei nominativi dei clienti o la richiesta di informazioni in merito all’eventuale esposizione al contagio, comportano necessariamente l’adozione o l’adeguamento delle procedure aziendali relative alla al trattamento dei dati personali. Il compito che ci siamo prefissati e quello di aiutare le imprese a orientarsi sulla reale portata della norma e ottemperare in maniera corretta agli adempimenti operativi da mettere in pratica”.

 

Servizio dedicato

“L’approccio alla nuova normativa in materia di protezione e trattamento dei dati non è certo facile per le imprese, soprattutto per quelle meno strutturate. – ha sottolineato Giulio Baroni – Il GDPR punta alla responsabilizzazione dell’azienda, chiamata a verificare la propria situazione valutando gli eventuali rischi e ponendo poi in essere specifiche azioni concrete anche da un punto di vista organizzativo. Pertanto, partendo da questo concetto, nessuna impresa, seppur piccola o operante nei settori tradizionali, può considerarsi a priori esclusa dall’applicazione del regolamento europeo ma deve effettuare un’attenta e approfondita analisi della situazione interna. Al fine di facilitare il compito delle imprese abbiamo perciò creato un apposito servizio per la messa in atto delle disposizioni del regolamento. Il nostro servizio si sviluppa in diversi stadi. Il primo passaggio è di tipo informativo-conoscitivo per individuare quale tipo di dati e con quali modalità vengono trattati all’interno dell’impresa. Quindi per le situazioni più complesse viene proposto l’affiancamento di professionisti del settore con i quali sono state attivate apposite convezioni al fine di fornire le massime garanzie alle imprese alle migliori condizioni possibili. Una seconda opzione, invece, prevede un percorso di adeguamento sviluppato direttamente dallo ‘sportello’ associativo, con l’utilizzo di strumenti appositamente create e gestiti dalla struttura. Il servizio è personalizzato in base al tipo di attività e al livello di rischio e consente di adeguarsi in poche ore, costruendo, con il sostegno del nostro personale, le informative, gli eventuali consensi, il registro dei trattamenti, l’analisi dei rischi e gli altri documenti necessari per la corretta gestione di quanto previsto dal GDPR. Un servizio, come già sottolineato, che punta anche a garantire un contenimento dei costi rispetto a quanto attualmente previsto dal mercato”.

 

Per informazioni

Le aziende che fossero interessate all’attivazione del servizio possono contattare direttamente lo “Sportello Privacy” della Confartigianato Imprese Crema (Via IV Novembre n. 121/123 – tel 0373/87112; privacy@confartigianatocrema.it) per fissare un appuntamento.

1048
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi