02-01-2015 ore 15:59 | Economia - Scadenze fiscali
di Paolo Carelli

Rincari. Entrati in vigore gli aumenti ai pedaggi autostradali: crescono bollette dell'acqua e aliquote dei fondi pensione. Stangata su alcolici e sigarette elettroniche

Dal primo giorno dell’anno sono entrati in vigore i primi rincari su beni e servizi: autostrade, multe, ma anche birra e sigarette elettroniche. In aumento i pedaggi autostradali, che continuano a salire di anno in anno: si pagherà in media l’1,32% in più con un picco del 2,59% per il pedaggio del traforo del Monte Bianco.

 

In diminuzione bollette di luce e gas

Nel 2015 cresceranno anche le bollette dell’acqua, mentre dovrebbero diminuire quelle di luce e gas; sul versante ecologico, previsto un rincaro sul pellet con l’Iva che passa dal 10 al 22%, mentre sono stati prorogati gli ecobonus per i lavori domestici per tutto il 2015.

 

Partite Iva e gestione separata Inps

Per quanto riguarda l’ambito previdenziale, l’anno nuovo porterà adeguamenti al rialzo per i contributi di commercianti e artigiani, ma la vera stangata è in arrivo per gli autonomi iscritti alla gestione separata dell’Inps (dal 27,72% al 30,72%) e per le partite Iva, già “provate” dal nuovo regime dei minimi varato con la Legge di Stabilità: l’universo dei free-lance e delle cosiddette professioni creative è in rivolta e ha chiesto al governo di cambiare una norma che rischia di dare un colpo letale a un numero sempre maggiore di giovani professionisti.

 

Aumenta l'aliquota sui fondi pensione

Brutte notizie anche per i titolari di fondi pensione: il 2015 porta l’aumento dell’aliquota (dall’11% al 20%) sui fondi di previdenza integrativa, mentre aumenta anche la tassazione per chi chiede di anticipare il Tfr in busta paga.

 

Colpite birra e sigarette elettroniche

Infine, continuano a crescere anche le accise sulla birra e in generale sugli alcolici, così come è in arrivo un duro colpo per le sigarette elettroniche, con una tassa di 3,33 euro per 10 ml di liquido, che rischia di mettere in seria difficoltà un mercato per cui esiste una domanda sempre crescente.

Oggi al cinema