01-10-2020 ore 14:30 | polocosmesi
di Lisa Dansi

Polo Cosmesi. Automazione: la ripresa vedrà in prima fila la cosmetica e personal care

Secondo Ucima, l’associazione nazionale che riunisce i costruttori italiani di macchine per il confezionamento e l’imballaggio, dopo il brusco rallentamento dovuto agli effetti della pandemia, la ripresa dell’automazione vedrà in prima fila la cosmetica e personal care. Merito delle performance ottimali registrate dal segmento nel 2019 (+10,1%) e di una ripresa dei consumi per make-up e cura del corpo sin dalle primissime settimane post lock-down. Non solo. Il personal care in Italia ha sempre reagito alle congiunture sfavorevoli con grande dinamismo e in maniera positiva, soprattutto grazie all’atteggiamento proattivo e qualificato delle aziende del settore. Proattività che lo ha portato ad avere una rilevanza sostanziale nel panorama del made in Italy con una produzione superiore ai 12 miliardi di euro e un export che rappresenta il 41% (dati dal Rapporto Annuale 2020 di Cosmetica Italia).


IMA, linee complete di confezionamento
Tra gli esempi di proattività non si può non citare IMA, leader nella progettazione e produzione di macchine automatiche per il processo e il confezionamento di prodotti cosmetici, farmaceutici, alimentari, tè e caffè. L’azienda italiana, fondata nel 1961 a Bologna, oggi è una realtà presente capillarmente nel mondo, con 29 filiali capaci di servire oltre 80 paesi. Grazie a significativi investimenti in R&D (il Gruppo IMA è titolare di oltre 1.700 brevetti), a un dialogo costante e costruttivo con gli end-user, alla capacità di internazionalizzarsi e conquistare nuovi mercati, IMA oggi è un punto di riferimento indiscusso nel mondo dell’automazione industraile. La forza del Gruppo risiede nel suo profondo know-how e nella capacità di fornire un gamma completa di soluzioni avanzate che vanno dal riempimento al secondary packaging, ovvero: assemblaggio, etichettatura, astucciamento, avvolgimento, per arrivare all’ultima fase, cioè alla palletizzazione. Un plus che ha permesso ad IMA di conquistare sempre più terreno in un settore vario e complesso come quello cosmetico.


Nuova Guseo, apparecchiature per il trattamento solidi
Un altro esempio di azienda storica che nel tempo ha vissuto una profonda trasformazione, dimostrando una costante capacità di rinnovarsi, mantenendo fede ai propri valori, è Nuova Guseo di Villanova sull’Arda (PC). Fondata agli inizi del ‘900, Nuova Guseo si è affermata progettando impianti ed apparecchiature di macinazione fine ed extrafine, sistemi di miscelazione, dispositivi per la movimentazione dei solidi, sistemi di contenimento per il trattamento di prodotti altamente attivi. Oggi, consolidato il proprio patrimonio tecnologico, Nuova Guseo offre una vasta gamma di apparecchiature altamente qualificate nel trattamento solidi per i settori chimico, farmaceutico, alimentare, cosmetico ed estrattivo-minerario. I macchinari si distinguono per l’alta qualità produttiva e per la possibilità di essere personalizzati secondo le esigenze del cliente.

921
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno

SPAZIO ALLE ASSOCIAZIONI


polocosmesi confartigianato