01-07-2022 ore 20:15 | Economia - Lombardia
di Claudia Cerioli

Incentivi per le aziende agricole giovani. Sono sette quelle finanziate in provincia di Cremona

"Le difficoltà attuali del comparto agricolo testimoniano come sia necessario un profondo processo di innovazione. Per questo il ricambio generazionale gioca un ruolo fondamentale. Avere ragazze e ragazzi in agricoltura significa portare diverse idee imprenditoriali, visione del futuro ed energie nuove". Lo ha detto l'assessore all’agricoltura, di Regione Lombardia, Fabio Rolfi, in merito allo stanziamento, nell'ambito del programma di sviluppo rurale (Psr), di 5,4 milioni di euro per la costituzione di nuove aziende da parte di giovani agricoltori.

 

Ricambio generazionale

"Finanziamo non solo le start-up, ma incentiviamo anche - ha aggiunto Rolfi - il subentro dei giovani nelle aziende agricole di famiglia, per garantire continuità alle imprese e alle filiere. Con questa nuova misura salgono a 1.500 le imprese giovani che abbiamo incentivato in questa programmazione, con un investimento totale di 45 milioni di euro. Per i giovani imprenditori agricoli di pianura è previsto un incentivo da 40.000 euro, per quelli che decidono di aprire una attività in montagna si arriva a 50.000". In provincia di Cremona le aziende finanziate grazie a questa misura sono sette per 280.000 euro. Dall’inizio del Psr 2014-22 sono state finanziate sul territorio 63 imprese agricole per 1.620.000 euro.

6797