01-06-2022 ore 14:14 | Economia
di redazione

Grandinata, Bibiani interpella la provincia

La grandinata di sabato 28 maggio ha lasciato degli strascichi non indifferenti nei comuni del territorio. Per questo il consigliere provinciale Palmiro Angelo Bibiani ha chiesto all’amministrazione presieduta da Mirko Signoroni, di intervenire “n tutte le Sedi opportune affinché venga riconosciuto dal Governo Italiano lo stato di emergenza per tutti i Comuni del territorio Cremasco interessati dalla forte grandinata. i paesi più colpiti sono stati: Bagnolo Cremasco, Chieve, Capergnanica, Crema, Sergnano, Vailate, Trescore Cremasco, Casaletto Vaprio, Cremosano e Casaletto Ceredano. Innumerevoli i danni - ha evidenziato Bibiani - soprattutto ai privati. Molte aziende si sono trovati con capannoni quasi inagibili, coltivazioni, soprattutto di mais, oramai azzerate oltre agli innumerevoli danni ai cittadini tra abitazioni ad autoveicoli”.

 

In prima linea anche Bagnolo e Capergnanica

Si è attivato anche il sindaco di Bagnolo Cremasco Paolo Aiolfi il quale invita i cittadini colpiti dal maltempo  a recarsi in comune o a compilare via mail il modulo così da permettere al comune di inoltrare a Regione Lombardia una prima stima di segnalazione dei danni Il modulo, disponibile sul sito deve essere trasmesso entro venerdì 3 giugno alle 12. Lo stesso vale per il comune di Capergnanica.

1792