31-12-2018 ore 14:01 | Cultura - Proiezioni
di Roberta Fonte

Old man and the gun. Forrest Tucker, nelle sale l’ultima grande fuga di Robert Redford

Old man and the gun è finalmente al cinema. In estrema sintesi è il racconto – in poco meno di due ore - della movimentata cattura del maestro di rapine ed evasione Forrest Tucker. Diciamolo subito, si tratta di una storia vera. Non mancano note noir affiancate da scene più leggere. Nei suoi panni Robert Redford, ad 82 anni giunto al capolinea della sua lunga e magistrale carriera. Diretto dal trentottenne di Miluakee David Lowery, è affiancato da Casey Affleck e Danny Glover.

 

Vecchietti d’assalto”

Colpisce la maestria di Tucker che a 78 anni, seppure combattuto, non perde il vizietto di svaligiare banche a ripetizione. In pochi minuti riesce ad accumulare grosse somme di denaro, mentre i nostri genitori e nonni alla stessa età fanno fatica ad arrivare a fine mese con la propria pensione, frutto di anni di lavoro. Lowery, già alla regia di film come Il drago invisibile (2016) e Senza santi in paradiso (2013) riesce a descrivere una vecchiaia attiva che non si lascia scoraggiare dallo scorrere del tempo, ma che al contrario, trova in ogni situazione la possibilità di ricominciare nel modo migliore.

 

Col sorriso

Redford non ha perso la capacità di trasmettere una forte personalità e suscitare quasi tenerezza nei confronti del suo vecchio personaggio, ma sempre “con il sorriso” come insegna lo stesso Tucker. Colonna sonora incalzante e riflessiva di Daniel Hart. La sceneggiatura si basa invece sull’inchiesta pubblicata dal New Yorker nel 2003 e scritta da David Grann.

 

Oggi al cinema