31-10-2023 ore 16:32 | Cultura - Teatro
di Rebecca Ronchi

Domenica per le famiglie a teatro, l’emozione e la magia per i 300 spettatori del san Domenico

Davanti a 300 spettatori, la rassegna Domenica per le famiglie si è conclusa con un applauditissimo spettacolo. Il Teatro del Buratto, in collaborazione di Fao Schwarz, ha messo in scena Giocagiocattolo: quando i bambini dormono i giocattoli giocano. I bambini e i genitori hanno vissuto la rappresentazione con grande trasporto: hanno condiviso i timori e le aspettative dei ‘loro’ giocattoli, il desiderio di essere felici, di potersi esprimere secondo le proprie possibilità e soprattutto di non essere dimenticati, ma apprezzati e accettati per ciò che sono, soprattutto se col tempo non si è più luccicanti e all’ultima moda ma si diventa un po’ più lenti e spelacchiati.

 

I prossimi appuntamenti

Bravissimi gli attori: Ilaria Ferro, Marco Iacuzio, Beatrice Masala, Riccardo Paltenghi Gabriele Bajo. Da segnalare l’attenzione ai piccoli spettatori, non solo per quelli che hanno accolto l’invito di presentarsi mascherati, in occasione dell’approssimarsi di Halloween. Per loro un piccolo omaggio, segno della cura rivolta dalla Fondazione san Domenico agli ospiti. Le iniziative dedicate alle famiglie riprenderanno a dicembre: sabato 16, alle ore 16, spazio al musical. Sono molto contento di questa piccola rassegna autunnale di domeniche per famiglie. Sono stati 3 appuntamenti molto ben accolti da un pubblico numeroso (all’ultimo spettacolo di domenica 27 ottobre erano presenti in sala più di 300 spettatori).

 

La magia del teatro

Come spiega il direttore artistico della rassegna dedicata alle famiglie, Nicola Cazzalini, Teatroallosso, “i tre spettacoli del cartellone hanno proposto tematiche e linguaggi differenti, accennando alle infinite possibilità della narrazione teatrale, che fa della propria arte una vera magia. Il teatro ha rivelato ancora la sua capacità di coinvolgere e trasportare tutti in una dimensione onirica ma concreta, chiedendo anche al pubblico più giovane, i bambini, di immergersi in un mondo fantastico, ma vicino a ciascuno di noi nelle scelte quotidiane, nell’empatia delle relazioni, nei progetti e nei desideri”.

Stagione dedicata alle scuole

“Ringrazio personalmente la fondazione san Domenico e tutti i suoi lavoratori per la disponibilità e la grande professionalità messa in campo in ogni dettaglio organizzativo. Un grande ringraziamento va anche al Progetto Next della regione Lombardia, che permette la programmazione di spettacoli ben rifiniti di compagnie di settore con una storia professionale consolidata. Ora ci aspetta la stagione dedicata alle scuole: una fitta programmazione da gennaio ad aprile inoltrato di spettacoli didattici dedicati alle classi di ogni ordine e grado. Il teatro per i ragazzi non si ferma”.

2167