29-11-2017 ore 17:35 | Cultura - Incontri
di Juliao Vanazzi

Crema, verità sui desaparecidos tunisini. Arianna Pagani e Sara Manisera per Libera

Le donne tunisine chiedono verità e memoria. Sala piena in via Forte ad ascoltare la giornalista Sara Manisera e la fotografa Arianna Pagani. Durante l’incontro organizzato dal presidio di Libera Cremasco, sabato scorso è stato proiettato il documentario realizzato durante la loro permanenza in Tunisia. Dieci giorni nella zona rurale a nord. Il lavoro è stato dedicato sulla disperata ricerca di alcune donne tunisine che, dopo la primavera araba del 2011, non hanno più avuto notizie di figli o mariti partiti per l’Europa.

 

Desaparecidos tunisini

Ciò che emerge dal lavoro di Manisera e Pagani è un fenomeno preoccupante e sempre più diffuso nella migrazione: “gente che parte ma non giunge mai a destinazione. Abbiamo voluto concentrarci sulle donne che ancora vivono in Tunisia perché di loro non parla nessuno. Le donne sono l’anello debole anche nell’immigrazione. Spesso dimentichiamo quanto possano soffrire le madri e le mogli che rimangono a casa e non possono avere alcuna informazione rispetto a cosa è accaduto alle persone che amano”.  

Versione pdf
Oggi al cinema