29-10-2021 ore 11:25 | Cultura - Proiezioni
di Chiara Grossi

Almodóvar e Penelope Cruz, al cinema con piani paralleli di storie tra madri e figlie

Madres Paralelas ha concorso alla 78ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Ultima opera di Pedro Almodóvar, la sua musa Penelope Cruz ha vinto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile. Il film, con Rossy de Palma e Milena Smit, racconta la storia di Janice e della sua maternità, intrecciata saldamente a fatti imponenti di storia familiare e alla storia mai dimenticata della Spagna di metà Novecento.

 

La diade madre-figlia

L’universo di Almodóvar gravita intorno ai rapporti e alle relazioni sentimentali ed emotive delle persone; spesso il rapporto madre e figli è la stella centrale che influenza ogni avvenimento, ogni mossa, ogni decisione. In particolare, in Madres Paralelas come in Julieta, del 2016, il fulcro della galassia è la diade madre-figlia. Qui, nella storia trigenerazionale che scorre attraverso le donne della famiglia di Janis, si intromette il caso, che caso non è. Stavolta la regia di Almodóvar non ci esclude: i movimenti di camera guidano il fluire del tempo che dietro ad una porta ci riconsegna al passato, dietro ad una foto allo scheletro di un ricordo.

 

L’affiorare delle emozioni

Sottoterra ritroviamo eredità umane che aspettavamo dall’infanzia e che si sono ripetute nel tempo senza che lo riconoscessimo fino in fondo. Mentre i primi piani geometrici e accoglienti sono contraddistinti da colori in contrasto che si spingono in fondo agli occhi di noi spettatori; delicatamente accarezzati da una luce in spegnersi, lenta, come le palpebre di un bambino che si culla verso il sonno. Tutto è forte e terribile, ma stipato in personaggi trattenuti, che permettono alle emozioni di affiorare con tempi personali, toccanti e di crollare pezzo dopo pezzo, senza fretta né rovina.

 

Viscerale

Così Almodóvar dimostra ancora quanto la sua narrazione sia elegante e accurata, morbida e spigolosa nel contempo, reale nelle sue pose plastiche e ferme. Un momento viscerale. Madres Paralelas è al cinema Porta Nova da venerdì a mercoledì alle 19.10 e alle 21.40, sabato, domenica e lunedì anche alle 16,40 così come mercoledì, giorno in cui viene proiettato anche alle ore 15.30.

1632