29-02-2024 ore 17:32 | Cultura - Incontri
di Giulia Tosoni

Crema e cremasco. Il primo weekend di marzo tra tour guidati, rassegne, incontri e mostre

Come ogni giovedì eccoci qui per segnalarvi tutte le iniziate che Crema e il cremasco hanno da offrirvi per passare un fine settimana un po’ diverso dal solito. Iniziamo con venerdì 1 marzo. Alle ore 21.15 presso la sala alessandrini, Amenic Cinema proietterà l’ultima pellicola della rassegna dedicata al Luchino Visconti: Gruppo di famiglia in un interno. Alle ore 22 invece, nella sala Pietro da Cemmo del museo civico si terrà l’incontro L’importanza di chiamarsi dna con la ricercatrice Cinzia Isabella Grazioli. Un viaggio all’interno del genoma umano per scoprirne tutti i segreti.

 

Arte, musica e storia

Una giornata dedicata alla storia, all’arte e alla musica quella di sabato 2 marzo. Per la rassegna Storici in libreria, Simone Caldano e Matteo Facchi presenteranno il libro Il Piemonte che non c’è più. L’appuntamento sarà alle ore 17 presso la Libreria cremasca. Alle ore 18 presso la galleria Arteatro della fondazione san Domenico sarà inaugurata la mostra Ballate da Rio Moro di Duccio di Monte, per l’occasione verrà presentato anche l’omonimo volume. La serata terminerà all’arci di Soresina, alle ore 21.30 si esibirà il trio acustico Jean Merech, si ricorda che l’ingresso è consentito solo ai possessori della tessera arci.

 

Giornata di visite

Scoprire due importanti siti di Crema grazie ai tour guidati? Lo potrete fare domenica 3 marzo. Il primo percorso riguarda il complesso del san Domenico che sarà possibile visitarlo alle ore 10 o alle 14.30. Si aggiunge anche la visita guidata al palazzo Zurla de Poli, con partenza alle ore 11 e alle 15. Nella sala Pietro da Cemmo alle ore 16 verrà celebrata la Festa della donna caregiver. Infine alle ore 17 nella sala Alessandrini della città si terrà l’incontro Azer. L’impronta di un dio. Un monastero nel cuore della Siria, dove interverranno Marco Pippione e Alberto Mazzucchelli.

3277