28-07-2023 ore 20:33 | Cultura - Cineforum
di Claudia Cerioli

Torna a settembre 'schermi di classe' per le scuole. Il cinema diventa strumento didattico

 Le scuole della Lombardia potranno assistere alla proiezione gratuita di un film di qualità nelle sale cinematografiche del territorio. Lo prevede l'iniziativa ‘schermi di classe', promossa dell'assessore alla cultura, Francesca Caruso, che ha voluto ripristinare un progetto interrotto nel 2020 per la pandemia. Entro il mese di settembre sarà predisposto un elenco delle sale aderenti suddivise per provincia, che le scuole potranno contattare per partecipare alle proiezioni gratuite. Il progetto, come ha tenuto a precisare l’assessore, ha doppia finalità: il primo è quello di riportare il cinema ad essere strumento per fare cultura e il secondo è di educare i giovani attraverso i film. I docenti saranno dotati di apposite schede con le quali potranno poi lavorare in classe.

 

Coinvolti centomila giovani

Nelle prime quattro edizioni 'Schermi di classe' ha visto il coinvolgimento di centomila studenti che hanno assistito a 611 proiezioni gratuite. È realizzato in collaborazione con Agis lombarda (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo), è finanziato da Regione con 232.500 euro e rientra negli interventi compresi in 'Next - laboratorio delle idee per la produzione e programmazione dello spettacolo lombardo - edizioni 2023-2024 e 2024-2025'. Saranno coinvolte le scuole di ogni ordine e grado, sia pubbliche sia paritarie. In partnership con Fondazione Cineteca Italiana sarà definito un elenco di film, integrabile su richiesta delle scuole, per i quali saranno predisposti i relativi materiali didattici poi messi a disposizione di insegnanti e studenti. I film saranno suddivisi per fasce d'età e per ciascuno sarà predisposta una scheda didattica. Il materiale sarà definito nel dettaglio con l’inizio delle lezioni.

2565