28-02-2016 ore 12:22 | Cultura - Manifestazioni
di Angelo Tagliani

Bum ha i piedi bruciati, Crema promuove la legalità e inaugura la sede di Libera

In occasione della Giornata nazionale delle vittime della mafia il prossimo 21 marzo, il teatro San Domenico di Crema ospiterà Bum ha i piedi bruciati di Dario Leone, spettacolo coprodotto dal teatro alle Vigne di Lodi con il patrocinio della Fondazione Giovanni e Francesca Falcone.

 

L'aperiLibera

L'appuntamento è anticipato dall'apertura della sede di Libera, in via Forte 5 a Crema. Per l'occasione, domenica 28 febbraio dalle ore 18 si svolgerà la seconda edizione dell'AperiLibera. Con un contributo di 5 euro, necessario a sostenere le attività del presidio sul territorio, sarà possibile gustare i prodotti di Libera Terra, nati dal recupero dei beni confiscati alle mafie.

 

Valori fondamentali

Per l'assessore alla cultura Paola Vailati Bum è uno spettacolo che ripercorre fedelmente la vita di Giovanni Falcone e trasmette un messaggio di speranza: un’unione di cittadini può combattere la mafia”. Lo spettacolo verrà replicato nella mattinata del 22 marzo per consentire agli studenti di Crema di assistere alla rappresentazione e proseguire nel percorso di acquisizione dei valori fondamentali della vita. Come spiegato dalla presidente del Comitato di promozione dei principi della Costituzione, Graziella Della Giovanna, “è molto importante parlare di legalità ma ancor di più toccare con mano l’opera dei presidi di Libera”. Dello stesso avviso Mimma Benelli, Soci Coop e Antonio Chessa, vice presidente della Fondazione San Domenico, che ha ricordato come tra gli obiettivi del nuovo cda del teatro cremasco ci siano il teatro sociale e lo sviluppo di una coscienza critica.

 

Biglietti

Ingresso 10 euro posto singolo. I biglietti possono essere acquistati in prevendita: il 28 febbraio in via Forte n.5, Crema, dalle ore 18, il 5 marzo in via Forte n.2, dalle ore 16 alle ore 18, il 10 marzo in via Forte n. 5 Crema dalle 21.

902