28-01-2017 ore 11:25 | Cultura - Arte
di Tiziano Guerini

Crema. Arteatro, la naturalità innaturale di Gerico. Inaugurazione sabato 28 gennaio

Arteatro accoglie una nuova mostra. Il pittore Piero Geri, in arte Gerico, presenta 50 opere della sua produzione legata alla natura che lui definisce “in posa” o, come suggerisce il titolo della mostra, La naturalità innaturale. Durante la sua attività ha attraversato diversi momenti artistici, dai primi tentativi di pittura metafisica alla descrizione iconografica del rapporto natura-uomo-macchina, ad opere basate sulla “ripresa scenografica di brani di pittura antica”, fino alla “natura in posa”. Gli elementi di natura, sopratutto frutti, sono realizzati con il massimo realismo unito alla massima artificialità.

 

La pittura come sintesi fra forma è contenuto

Ecco, appunto il titolo della mostra “la naturalità antinaturale” che gioca sull'uso del chiaroscuro e in particolare fra luci ed ombre, non legato alla effettiva realtà. Il risultato è una grande sintesi fra forma è contenuto, attraverso un abile mestiere acquisito nel tempo e una interpretazione personalissima che fa di ogni quadro una creazione irripetibile. In 49 anni dedicati alla pittura Gerico ha presentato 98 mostre personali oltre numerose altre partecipazione a “collettive” in Italia e all'estero. Sabato 28 gennaio, ore 17, l’inaugurazione. La mostra rimarrà aperta, in orari d'ufficio, fino a domenica 12 febbraio presso i chiostri del teatro san Domenico.